Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il Modena di Daniele Zoratto incappa nella quarta sconfitta consecutiva, e dire che con il recupero di Bolano e Pinardi i gialloblù hanno giocato alla pari della capolista Salernitana. E’ proprio il Modena che al 33′ sfiora il vantaggio con Pinardi, il fantasista gialloblù si gira bene in area e lascia partire un tiro che Pinna para bloccando a terra. Al 36′ un fallo di Gemiti in area su Fava induce l’arbitro Mazzoleni a fischiare il rigore, proprio lo stesso Fava realizza la rete dell’1 a 0 per gli ospiti. Il Modena si butta in avanti in cerca del pareggio, ma un fallo su Bruno non segnalato dall’arbitro manda su tutte le furie l’attaccante partenopeo, che inizia a protestare con l’arbitro; Mazzoleni sventola impietoso il cartellino rosso a Bruno, espulsione. Proteste generali a centrocampo, e a farne le spese è un altro giocatore modenese: il difensore Cardone, che guadagna insieme a Bruno lo spogliatoio. Il Braglia e il suo pubblico non ci stanno (ennesimo episodio dopo il rigore ricevuto contro a Pisa), e protestano nei confronti dell’arbitro Mazzoleni. Il secondo tempo vede un Modena al disperato assalto della porta di Pinna, è ancora Pinardi dall’altezza del dischetto del rigore ad avere la palla del pareggio ma calcia a lato. La Salernitana abassa il ritmo e il Modena si arrende davanti agli applausi del proprio pubblico.

MODENA

L’allenatore del Modena Daniele Zoratto: “Siamo stati come Babbo Natale. Abbiamo regalato la partita noi, e l’ingenuità che hanno commesso Bruno e Cardone è stata determinante per gli avversari. Il rigore? Quello non l’ho visto, purtroppo il problema è questo: ci hanno dato un rigore contro a Pisa, e hanno mandato qualcuno che non potesse compensare e così è stato. Hanno mandato uno autoritario qua e uno meno autoritario a Pisa”.

SALERNITANA

L’allenatore della Salernitana Fabrizio Castori: “Non ho proposto molte novità, solo due: Ambrogioni e Turienzo. Soligo per cause di forza maggiore, Di Napoli in panchina per farlo rifiatare da lunedì, e Fava era uscito 15-20 minuti prima e ne aveva di più. In una partita dove nel primo tempo c’era da soffrire, anche nella considerazione che ora abbiamo tre partite in casa e lui è preziosissimo per noi, deve essere sempre lucido, e se mi consentite è indispensabile in casa, invece fuori possiamo anche risparmiarlo in alcuni momenti della partita. Credo che le due espulsioni del Modena siano dovute al fatto che i giocatori abbiamo mandato l’arbitro a quel paese. Io non lo so, non sta a me giudicare, ero lontano e non ho sentito, e non voglio nemmeno entrare nel merito della questione, però i giocatori devono imparare l’educazione…”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.