Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_VIRTUS_20150518.mp4

Torna il clàsico del basket italiano. Questa sera, alle ore 20.00, Virtus e Milano, le due squadre più titolate del paese, si affronteranno nella gara inaugurale della serie playoff. Non sarà certo come le sfide di una volta, perché la realtà, oggi, è decisamente diversa da quella del passato. Bologna è in piena fase di ricostruzione ed è arrivata alla post season nelle vesti di Cenerentola, andando ben oltre alle aspettative di inizio anno. Tutt’altra storia è quella che vive Milano, risorta dopo un periodo di buio grazie a Giorgio Armani e oggi, più che mai, vera e, forse, unica corazzata della Serie A, condannata alla vittoria finale.

La differenza tra i due club è apparsa cristallina già in regular season, con i bianconeri che nel doppio confronto hanno incassato un – 23 all’andata e un – 25 al ritorno. Troppo grande il divario in termini di qualità dei singoli e profondità di roster e se si pensa che la squadra di coach Banchi non perde in casa da più di due anni, inevitabilmente le speranze vengono meno.

Tuttavia Giogio Valli non ha alcuna intenzione di fare la parte della comparsa alla prima sua avventura in carriera nei playoff. “Siamo di fronte alla più titolata per la corsa allo scudetto – ha dichiarato il coach delle vu nere – ma andiamo là per guadagnarci il rispetto tecnico e anche atletico. Sicuramente qualcosa di diverso, dal punto di vista tattico, faremo, è giocoforza farlo, abbiamo modificato qualcosa in attacco e soprattutto in difesa”. Fondamentale per non finire subito con le spalle al muro sarà l’approccio: “Spero che i ragazzi l’abbiano capito – ha precisato Valli – Le nostre individualità devono venire fuori in un contesto di squadra”.
Peccato che la situazione fisica della Virtus non sia delle migliori: “Mazzola non si è mai allenato, Reddic solo la seconda parte della settimana, il ginocchio di Ray fa un po’ le bizze. La cosa bella però è che questo gruppo ha dimostrato una gran voglia di lavorare ancora, nessuno pensa ad andare già in vacanza”.

A sentire le dichiarazioni rilasciate da Jermey Hazell, uno di cui la Virtus avrà assoluto bisogno per tentare il colpaccio, forse Giorgio Valli ha ragione: “Nei playoff vinci o vai a casa, non ci sono alternative, e noi vogliamo continuare la stagione – ha sentenziato – Forse all’esterno qualcuno potrebbe pensare che siamo già felici, ma non è così: crediamo nel nostro potenziale, abbiamo già battuto squadre ritenute più forti di noi, ora vogliamo andare avanti il più possibile”.

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.