Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Uniti per marciare insieme su Roma. Sono gli imprenditori emiliano-romagnoli associati a Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti che, dopo 31 anni, avanzano compatti affinché urlando insieme le proprie richieste, la loro voce sia più grossa alle orecchie di chi deve ascoltare, il Governo. Saranno migliaia gli imprenditori – chi dice quattromila, chi ottomila – che dall’Emilia-Romagna partiranno alla volta della capitale martedì 18 febbraio per partecipare alla manifestazione organizzata da Rete Imprese Italia, al grido di “Riprendiamoci il futuro”.

La situazione è allarmante in tutta Italia, quantomai drammatica in Emilia-Romagna, dove nel 2013, su 147mila imprese oltre 5300 hanno chiuso i battenti.

Alla domanda di cosa pensassero di una eventuale staffetta al Governo tra Enrico Letta e Matteo Renzi i quattro presidenti delle associazioni artigiane hanno risposto all’unisono: “Non ce ne può fregare di meno. Ci serve che in Italia maturi una cultura dell’impresa. Abbiamo bisogno di stabilità e riforme”.

Nel video: interviste a Paolo Govoni, Presidente CNA Emilia-Romagna; Ugo Margini, Presidente Confcommercio Emilia-Romagna; Roberto Manzoni, Presidente Confesercenti Emilia-Romagna; Marco Granelli, Presidente Confartigianato Emilia-Romagna
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_tg_cna_manifestazione_20140213.mp4

Categoria: Economia
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.