Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dopo dieci giorni di competizioni, a volte di notevole rilevanza agonistica, altre più promozionali, si è concluso il Meeting della Rinascita, la kermesse sportiva organizzata dal progetto Nolympic Sporting Games, che ha raccolto quasi 3000 atleti di 18 discipline sportive e si è sviluppato in cinque comuni colpiti dal terremoto come S.Agostino, Cento, Pieve di Cento, Finale Emilia e Crevalcore.
Proprio a Crevalcore, dopo la cerimonia di apertura, si sono chiuse anche le ultime manifestazioni sportive. Sono state molto frequentati e positivi i giochi della mente, come il torneo di scacchi, quello di bridge e dama, così come nel pomeriggio di sabato molto spettacolare è stata l’amichevole di Cricket svolta a Cento tra le squadre giovanili di Pianoro e Bologna.
Sono state le finali di basket 3 vs 3, a chiuderà la manifestazione assieme ad un nuovo torneo di ultime frisbee, che ha trovato a Crevalcore una splendida location, sia per l’accoglienza che per la qualità degli impianti messi a disposizione.
Tornando a sabato si è disputato nella sede del Circolo socio-culturale di Viale Caduti della via Fani a Crevalcore il torneo open di dama italiana. La manifestazione damistica organizzata dalla FID è stata onorata dalla qualificata partecipazione di giocatori appartenenti diversi sodalizi dell’Emilia-Romagna come il “CD Castelletto” di Parma, Circolo Damistico “Giovanni Falcone” di Zola Predosa e “Gnarro Jet Mattei Dama” di Bologna. Al torneo si sono iscritti anche giocatori non tesserati di Crevalcore, ma soprattutto durante la gara alle damiere messe a disposizione del pubblico si sono alternati molti giovani frequentatori del Circolo crevalcorese. La vittoria è andata al Maestro Domenico Gatti, il giocatore che negli ultimi anni ha dominato la scena damistica dell’Emilia- Romagna; la piazza d’onore del torneo è stata appannaggio di Mirella Zappalà, anima del Circolo Damistico “Giovanni Falcone” di Zola Predosa. Il terzo gradino del podio è stato conquistato da Cosimo Crepaldi che ha dimostrato ancora una volta il proprio valore agonistico in questa manifestazione damistica aperta a tutti.
Domenica, infine, grande spettacolo per le finali a Crevalcore del basket 3 vs 3 dove si sono ritrovate quattro squadre under 13 e cinque under 14. Sono state le migliori risultate da una serie di qualificazioni alle quali hanno partecipato una trentina le squadre che hanno partecipato alle qualificazioni sui campi di Cento, Finale Emilia e Crevalcore per un totale di circa 130 ragazzi. Sostenuti da una folta cornice di pubblico che ha accompagnato le partite, la vittoria è andata alla Vis di San Giovanni in Persiceto per l’under 15, mentre al Castiglione Murri per l’under 13.
Al termine era palpabile la soddisfazione degli organizzatori, in modo particolare di Fabio Galimberti, che per la FIP ha organizzato il 3 VS 3, del responsabile marketing della manifestazione Massimo Ruffini e del presidente del Comitato Organizzatore Locale dei Nolympic Sporting Games, Mauro Fizzoni, che già sta pensando alle prossime sfide: “Sono stati mesi di duro lavoro, ma è sempre così quando si deve far partire una macchina così complessa come è il coordinamento di tante discipline sportive. Ma come ci siamo detti questo deve essere solo il punto di partenza. Siamo soddisfatti per aver riportando tanto sport e di qualità in queste zone dove sono ancora palpabili i danni per il terremoto dello scorso anno e se qualcuno di questi comuni ha potuto ricevere anche solo un momento di conforto per averlo riportato alla normalità anche solo nell’organizzazione di un evento sportivo, siamo felici di aver portato il nostro mattone. Da domani siamo di nuovo al lavoro perchè questo meeting ha fatto capire che davvero uniti i nostri sport sono una potenza e non possiamo disperdere questo patrimonio”.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/tg_rossoblu_20130603_2pmio.mp4
Categoria: Sport, Sport varie
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.