Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dimenticare Budapest e voltare subito pagina già da questo fine settimana a Valencia. La Ferrari affronta il Gp d’Europa con l’amarezza per la mancata vittoria in Ungheria di Felipe Massa, causa problema al motore a 12 km dal traguardo. Problemi, ad una biella, che il team spera non si ripetano più. Nonostante la mini pausa estiva, a Maranello hanno lavorato sodo per scongiurare il pericolo di cedimenti simili nei prossimi appuntamenti. Ma si sta anche lavorando per migliorare ulteriormente la F2008, come dimostrano i test di ieri di Bartolini a Fiorano e quelli di oggi di Genè a Vairano.

L’AFFIDABILITÀ – Punto cruciale di questo finale di stagione sarà l’affidabilità, richiesta a gran voce da Massa che dopo Budapest è scivolato al terzo posto in classifica, a 8 punti dal britannico Lewis Hamilton: «In Ungheria sia io che la squadra meritavamo il successo – ha detto il brasiliano – abbiamo fatto una corsa quasi perfetta in un momento molto importante del campionato. Purtroppo, non abbiamo portato a casa dieci punti che erano già nelle nostre mani. Guardando alla classifica, almeno posso consolarmi con il fatto che nemmeno Hamilton ha vinto ma non possiamo permetterci di gettare via dei punti in questo modo. Ne abbiamo persi dieci ma se volessi prendere qualcosa di positivo da quel weekend allora vorrei dire che abbiamo dimostrato di andare forte. Dobbiamo però risolvere i rimanenti problemi: abbiamo bisogno di essere competitivi come a Budapest ma dobbiamo migliorare come affidabilità. Non possiamo ripetere certi errori: non abbiamo più scusanti».

IL RISCATTO – Il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen è, invece, reduce dal terzo posto in Ungheria, pur non disputando una gara brillante. Il finlandese, che ha ottenuto la seconda e per ora ultima vittoria stagionale lo scorso 27 aprile in Spagna, spera in un finale di stagione in crescendo, a partire da domenica: «La squadra ha lavorato duro in preparazione della gara di Valencia, la prima del ciclo finale – ha detto il finnico – Ogni gara diventerà sempre più importante e ogni punto acquisirà sempre più valore: meno ce ne sono in palio fino alla fine della stagione, più importanti sono. Questo campionato dimostra che non bisogna mai mollare. Ci sono state alcune gare in cui le cose sono andate male ma, per una ragione o per l’altra, sono riuscito a raccogliere punti preziosi. Credo che il campionato si deciderà sul filo di lana, con Ferrari e McLaren molto vicine in termini di prestazione e con tre piloti che possono vincere il titolo. Dovrò cercare di ottenere almeno un punto più di chiunque altro al termine dell’ultima gara: questo è l’unico obiettivo, il resto sono dettagli. Bisogna cominciare a fare bene sin da Valencia. La qualifica sarà importantissima, anche se credo che potrebbero esserci un paio di punti del circuito dove sarà possibile fare dei sorpassi».

KUBICA E ALONSO – Da tenere d’occhio la Bmw e Renault: «Spero che a Valencia torneremo a nostri abituali standard – ha detto Kubica – Credo che saremo di nuovo competitivi come qualche gara fa e spero di poter lottare per i punti o per il podio». Fernando Alonso, invece, ci tiene a ben figurare nella sua seconda gara di casa: «Siamo migliorati e progrediamo ancora – ha detto lo spagnolo della Renault – In Ungheria avevamo il ritmo dei migliori, la monoposto si comportava bene e abbiamo dimostrato che continuiamo ad avanzare e che s iamo determinati a risalire in campionato per ottenere il quarto posto. Sono molto contento di poter correre in Spagna una seconda volta. A Barcellona ho dovuto abbandonare mentre facevamo una bella gara, questa volta spero in un buon risultato. Il team lavora da diversi mesi per la preparazione di questo appuntamento e voglio ottenere un risultato positivo».

DOMANI LE LIBERE – Quello di domenica sarà il GP numero 200 per Bridgestone in F1. La Casa giapponese porterà mescole mordibe e super morbide per questa gara. Domani sono in programma le due sessioni di prove libere, in diretta su Sky Sport2 dalle ore 10.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.