Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

“La cosa più importante sarà cercare di portare a casa il maggior numero di punti possibile per aiutare la scuderia nella lotta per entrambi i titoli”. Felipe Massa è pronto a mettersi al servizio della Ferrari e di Fernando Alonso nel Gp di Corea in programma domenica a Yeongam. A 3 gare dalla fine della stagione, il pilota verdeoro non ha obiettivi iridati individuali. Il suo compagno Alonso, invece, è in piena corsa per il Mondiale. L’iberico, con 206 punti, è staccato di 14 lunghezze dal leader, l’australiano Mark Webber. Il Cavallino, poi, secondo l’artimetica può ancora puntare al titolo costruttori. Con 334 punti, occupa la terza posizione nella graduatoria che la Red Bull guida a quota 426 con un ampio margine sulla McLaren-Mercedes (381). “Prima di tutto voglio qualificarmi bene il sabato per poi poter essere la domenica insieme ai piloti che lottano per il titolo: è la cosa migliore che possa fare per aiutare la Ferrari e Fernando ora che ci avviciniamo alla fine della stagione”, dice Massa dal suo diario sul sito della Ferrari. La gara è una sorta di viaggio nell’ignoto. “Ho lavorato al simulatore sul nuovo circuito e la prima impressione è che si tratti di una pista molto lunga, motivo per cui la distanza di gara è di soli due giri in più rispetto al Gran Premio del Giappone -dice Massa-. C’è un rettilineo molto lungo e un misto di curve veloci e lente: bisognerà fare in modo che la F10 abbia una configurazione aerodinamica il più efficiente possibile, con una buona velocità di punta per il rettilineo ma tanto carico aerodinamico”. “Di primo acchito, mi ricorda il tracciato di Shanghai, anche se ci sono alcune parti, dove si frena bruscamente per entrare in curve lente, che sono più simili a quello che si vede in Bahrain”, osserva ancora. “La F10 si adatterà bene a questa nuova pista? Beh, a parte le Red Bull che, in alcuni Gran Premi, sono state intoccabili, la Ferrari è stata competitiva in quasi tutti i circuiti e non ci sono ragioni perchè non sia così anche stavolta”, dice. Per puntare ad una posizione prestigiosa, sarà indispensabile partire nelle zone nobili della griglia. Come in quasi in tutte le altre piste, in fondo…

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.