Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Alla vigilia di Genoa-Bologna, Malesani esprime il suo punto di vista sulla partita che i rossoblù affronteranno domani sera: “Vorrei vedere la stessa gara giocata contro il Lecce: ci manca la vittoria fuori casa. Dobbiamo seguirla con l’umiltà di chi vuol raggiungere la salvezza. Domani per noi sarà un mini-traguardo: rompere il digiuno in trasferta. Lontano dal Dall’Ara abbiamo disputato ottime gare ma non siamo riusciti a vincere e domani daremo il massimo: non sarà facile, di fronte avremo una squadra che gioca con un ritmo infernale. Noi dovremo scendere in campo preparati cercando sia di mantenere il loro passo sia di gestire gli avversari. Dopo l’esonero di Gasperini, il Genoa sarà ancora più motivato: di solito, dopo i cambiamenti, c’è sempre una reazione. Sono felice per il nuovo incarico di Ballardini ma sono davvero dispiaciuto per Gasperini: è un allenatore che mi piace molto, tra noi c’è stima reciproca. Ha dato tutto per il Genoa, raggiungendo grandi traguardi e non è stato premiato. Dopo la vittoria sul Lecce non è cambiato nulla: dobbiamo migliorare ancora tanto. Stiamo lavorando per riuscire ad abbinare i risultati ad un tipo di gioco ben definito”. Parla anche dei convocati per la trasferta di Genova Malesani: “Portanova ha già recuperato dopo la botta al viso subita domenica. E’ una questione di carattere e lui ne ha da vendere: lo ringrazio per la sua disponibilità. Si vede che tiene molto alla squadra ed è un fattore che fa bene al gruppo. Anche Radovanovic sta meglio: contro il Lecce mi è piaciuto. Ha un grande slancio ed è bravo nella fase di contenimento: è un giocatore forte nell’uno contro uno che abbina tecnica e qualità. La squadra che scenderà in campo domani non sarà molto diversa da quella di domenica contro il Lecce: abbiamo disputato una buona gara e voglio dare fiducia ai ragazzi che si sono meritati la vittoria”. Parla anche di Gimenez il tecnico rossoblù: “Sui miei giocatori lavoro perchè possano giocare 90 minuti. Ho grande fiducia in Gimenez: sa che deve fare il salto di qualità e si sta impegnando duramente: sono i dettagli che migliorano un giocatore e lui, come tutti i suoi compagni di squadra, dimostra grande disponibilità”.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.