Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Torna a casa carica di speranza l’Italia di Prandelli, con una valanga di esperienza e tanto entusiasmo verso i Mondiali del prossimo anno. Chiude al terzo posto la Confederation Cup, il risultato più importante da quando vi ha partecipato, confermando la personalità dimostrata già con la finale dell’Europeo dello scorso anno e pur avendo subito due sconfitte, con dieci reti prese in cinque incontri, ha mostrato personalità e carattere. La vittoria ai rigori sull’Uruguay con tre grandi parate di Buffon ha fatto chiudere nel migliore dei modi un torneo impegnativo sia fisicamente che dal punto di vista ambientale.

Sia l’Italia di Balotelli e Pirlo, sia quella di Diamanti e Gilardino hanno dato l’idea di aver digerito alla grande i dettami di Prandelli, capaci di veloci uno-due al limite dell’area, ma pure veloci sovrapposizioni sulle fasce con cross precisi.

E se l’Italia di Balotelli è certamente più fisica e imprevedibile, quella di Gilardino gioca molto più di squadra, con una boa capace di fornire palloni invitanti ai compagni.

Protagonista di ieri è stato il capitano del Bologna Alessandro Diamanti. Due sue punizioni hanno permesso agli azzurri di passare per due volte in vantaggio mostrando come essere capaci di sfruttare i calci da fermo è ad alti livelli un’arma da non lasciarsi mai scappare.

Da oggi si torna a parlare di calciomercato, di quel Gilardino oramai ad un passo dalla Roma mentre crediamo che il presidente Guaraldi farà di tutto per tenersi legato il proprio capitano, che sarà ingolosito certamente da sirene importanti. Certo, in casa Juve vedere Diamanti e Pirlo assieme non sarà facile, o comunque non toccheranno al primo i calci da fermo, mentre in casa Milan con Balotelli ed El Shaarawi non sarà semplice ritagliarsi spazi.

Intanto dopo un giorno di riposo il Bologna si ributterà su Gheorghe Grozav, attaccante rumeno ventiduenne del Petrolul Ploiesti, che la squadra rossoblu vorrebbe in prestito con diritto di riscatto e attenderà una risposta definitiva per i prossimi giorni. Sempre in questi giorni si attendono notizie del centravanti paraguaiano Santa Cruz , che ha offerte un po’ da tutta Europa, specie dalla Germania o dalla Turchia. Ma tra queste c’è anche il Bologna, che la sua offerta, generosa, l’ha messa sul piatto. Ora c’è solo da aspettare e intanto agire su quei ruoli, portiere ed esterni, che sono ancora incerti. Alla partenza della prossima stagione mancano solo otto giorni e Pioli si attende di poter portare ad Andalo il 15 luglio almeno l’80% della rosa.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_tg_italia_nazionale_20130701.mp4
Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.