Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Virtus ha quindi ricevuto la notizia che aspettava: sarà Lino Lardo il nuovo coach di Roma. Questo non perché fosse di per sè importante conoscere la nuova destinazione dell’ex allenatore bianconero, quanto piuttosto perché, sistematasi con l’ingaggio del nuovo coach e del nuovo general manager che lo affiancherà nella prossima stagione (che sarà Antonello Riva), ora Roma potrà finalmente cominciare a pensare a costruire la squadra: e, quindi, la Virtus bolognese potrà finalmente tirare le somme sulla faccenda legata ad Angelo Gigli, che è sempre fortemente interessato a trasferirsi sotto le Due Torri ma che, per gentilezza, ha sempre dichiarato di voler prima ascoltare cos’ha da offrirgli la sua attuale società. Dimostrazione ulteriore di come il giocatore sia un bravo ragazzo, di quelli un po’ vecchio stile che tanto piacciono al patron Sabatini, più o meno come Petteri Koponen. Per questo la Virtus non ha fatto problemi di tempo, con Gigli, mentre per altre situazioni non si è aspettata a lungo una decisione che la proprietà bianconera vuole sempre immediata e ferma. Nel frattempo, come previsto, è uscito dal contratto bianconero Kc Rivers, che del resto godeva di un’escape parecchio basso; e ci sono novità anche per l’altro giocatore nel limbo, vale a dire Marcelus Kemp. L’atleta di Seattle è nel taccuino dei sogni di Varese, ma dopo il contenzioso dello scorso dicembre che portò al divorzio con le V nere non è lecito attendersi alcuno sconto da parte della società, fermamente intenzionata ad incassare i 90mila dollari di buyout prefissati. Varese ha sottoposto un’offerta all’agente del giocatore, ma per trovare “la quadra” vuole capire che margini ci sono nella trattativa con la Virtus. A occhio, non moltissimi.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.