Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Le si chiedevano lumi sul suo destino e sulla sua forza, e la Virtus che ha espugnato il DatchForum di Milano, ha risposto con la voce grossa che lei, il cuore e la tecnica per competere per le prime posizioni di questo campionato, le ha. Rimontando dal -22 che al ventitreesimo minuto lasciava presagire una brutta imbarcata, fino al 68-70 finale, la Fortezza di Pasquali ha invece ribaltato le sorti della gara, e forse anche di parte del suo campionato.
Male nel primo tempo i bianconeri, spuntati davanti e disattenti, pur senza gravi errori concettuali, dietro, sono usciti alla distanza, dopo aver incassato un parzialone di 12-0 a cavallo dell’intervallo, che aveva fatto precipitare il punteggio sul 46-24. Lì, Pasquali si è giocato la carta della zona, trovando poi da Giovannoni e da Blizzard la forza ed il coraggio per rimontare punto su punto un’Armani Jeans che si è fermata davanti ed ha smesso di attaccare d’insieme. Nel periodo finale, i biancorossi di Bucchi hanno imbucato solamente tre canestri dal campo, limitandosi ad attaccare con giochi a due sull’asse Bulleri – Rocca che hanno messo fuori ritmo Hawkins, artefice neanche tanto occulto del positivo primo tempo milanese. Per la Virtus, decisivo anche l’apporto di Boykins, determinante con la sua freddezza nei minuti finali, mentre è da rivedere la partita dei lunghi titolari di Bologna.
La cronaca. Milano parte fortissimo, schierando Sangaré – Vitali, vittima di una distorsione al ginocchio giovedì in allenamento, starà fuori circa tre settimane – in quintetto con Hawkins, Thomas, Hall e Sow, e si porta subito sul 9-2. La Virtus tira male (2/10 il bilancio al 7’) e spreca n attacco, offendo il fianco agli avversari. L’Armani Jeans allarga la forbice con Sow e poi con Hawkins, ed al primo gong il punteggio dice 14-8 Milano. Il sostanziale equilibrio dura per qualche minuto anche nel secondo periodo, fino al 21-17 siglato da Vukcevic su Katelynas e Mordente, poi l’Armani Jeans piazza un parzialone di 9-0 per il 30-17 del 17’.
La Virtus si trova a fare i conti con un bruttissimo momento offensivo, e solo qualche libero di Chiacig (2/6 nel quarto) la tiene in linea di galleggiamento: la tripla di Hall, da otto metri sulla sirena del secondo quarto, fa però suonare un tardivo campanello d’allarme, che il 9-0 con cui Milano rientra dall’intervallo non fa che legittimare. Viste le brutte, sul 46-24, è Giovannoni a caricarsi i suoi sulle spalle. Il brasileiro segna 9 punti filati, mentre la zona ordinata da Pasquali – nettamente vincitore, ai punti, del confronto tattico con Piero Bucchi – regala palloni buoni per il contropiede. Boykins mette in ritmo Langford, ma soprattutto Blizzard e Giovannoni, mentre Milano cede minuto dopo minuto l’inerzia della gara in mano ai bianconero. Al 30’ la Virtus ha preso in mano anche il controllo dei rimbalzi (29-30, all’intervallo il conteggio diceva 22-17) e l’inizio del quarto periodo, nel quale Milano segna solamente due canestri, fa capire che la partita è definitivamente riaperta. Giovannoni da tre riporta lo svantaggio in singola cifra (58-49) al 33’, Blizzard con due liberi porta i suoi sul -5, e poi, da tre, sul -2, poi è ancora il brasiliano, dalla media, a dare il primo vantaggio ai suoi (62-63). Milano si aggrappa ai pick and roll Bulleri – Rocca, che permettono al lungo biancorosso di riportare avanti l’AJ, ma è un attimo. Langford con un arcobaleno mancino riporta avanti (66-67) i suoi a trenta secondi dalla fine, Hawkins pareggia con un libero e diciannove secondi dalla fine. Dopo il timeout di Pasquali, Milano sceglie il fallo: Boykins fa 2/2, Bulleri di là sbaglia, ed il rimbalzo è di Giovannoni. Vince la Virtus, meritatamente, una gara che per com’è arrivata avrà un peso specifico importante sull’avvio di stagione di entrambe le squadre.

Armani Jeans Milano – Virtus Bologna
Milano: Bulleri 15, Filloy ne, Hall 8, Sow 5, Mordente 4, Thomas 4, Rocca 10, Hawkins 10, Katelynas, Beard, Sangaré. All.Bucchi.
Bologna: Ford 2, Koponen ne, Blizzard 11, Arnold 2, Righetti, Boykins 17, Giovannoni 22, Baldi Rossi ne, Chiacig 2, Langford 7, Malagoli ne, Vukcevic 7. All.Pasquali.
Note: T2: Mi 17/39, Bo 17/32; T3: Mi 6/22, Bo 8/20; Tl: Mi 16/24, Bo 12/20.
Parziali: 14-8, 38-24, 55-43.
Arbitri: Paternicò, Mattioli, Tullio.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.