Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Cinque rigori trasformati nelle otto gare in programma oggi e valide per l’ottava giornata. Tra i successi più importanti quelli dell’Empoli, che sul campo della Salernitana conquista il primato provvisorio e della Triestina, in rimonta sul Cittadella, che sale a quota 15, un punto in meno del Sassuolo che giocherà martedì 21 a Bari. Anche il Grosseto arriva a quota 15 grazie al successo (2-0, due rigori di Sansovini) sul campo dell’Ascoli. Il Parma non riesce a vincere: 2-2 a Treviso. Livorno travolgente contro il Frosinone (5-2). Il Mantova si salva al 90′ dalla sconfitta contro l’Avellino. Prima vittoria per il Modena di Zoratto. E’ in corso Salenitana-Empoli, domani AlbinoLeffe-Pisa; martedì 21 di scena il Sassuolo a Bari e il Brescia a Rimini.
SALERNITANA-EMPOLI 0-1
L’Empoli in testa alla classifica (col Sassuolo a una partita in meno) dopo aver espugnato il campo della Salernitana. Dopo un primo tempo equilibrato, segnato da una grande occasione per Di Napoli e nel finale dal gol di Vannucchi su cross di Buscè e contributo di Pasquato, i toscani dominano nella ripresa. A dare loro una mano, l’espulsione di Barrionuevo per un fallo su cui forse bastava il giallo, quindi una serie di occasioni per il raddoppio empolese senza costrutto ma che legittimano la vittoria.
ASCOLI-GROSSETO 0-2
Sono due rigori a condannare l’Ascoli (all’11’ fallo di Pesce su Sansovini, con trasformazione dello stesso numero 9 toscano). Nel secondo tempo altra grande opportunità per il Grosseto, con Taibi a salvare su tiro ravvicinato di Pichlmann. Su rigore, al 34′ del secondo tempo, il raddoppio del Grosseto, sempre con Sansovini. Al posto di Taibi, espulso, ha chiuso tra i pali Sommese.
LIVORNO-FROSINONE 5-2
Prima vittoria casalinga per gli amaranto. Straordinario avvio della squadra di Acori, che segna 3 gol in 16 minuti. Apre Rossini (di testa su cross di Loviso); il raddoppio cinque minuti dopo con un gran destro da fuori area di Loviso; di Pulzetti il 3-0 dopo l’uno-due con Tavano in area di rigore. Al 36′ capolavoro di tacco di Rossini, come Ibrahimovic in serie A ai danni del Bologna. Nella ripresa, con il Livorno in 10 per il rosso a Miglionico, Antonazzo divora subito il punto del 4-1. All’8′ segna Santoruvo, sfruttando il lavoro di Eder e Cariello. Tavano firma la cinquina amaranto alla mezz’ora su calcio di rigore. Di Eder a un minuto dalla fine il 5-2 di chiusura.
MANTOVA-AVELLINO 1-1
Handanovic nel primo tempo si oppone a Pacilli deviando in angolo il pallone destinato a finire in rete. Al 14′ della seconda frazione è Pepe a battere in uscita il portiere. Al 90′ il pareggio in mischia di Locatelli, che evita al Mantova una sconfitta pesantissima. In pieno recupero l’ex Siena ha sul piede il pallone del successo, sprecato con una conclusione centrale.
MODENA-PIACENZA 1-0
L’assalto del Modena dà frutti solo a metà ripresa con un tocco furbo del solito Bruno. Gli uomini di Zoratto chiudono con l’uomo in meno per l’espulsione di Bolano (doppio giallo) a 18 minuti dalla fine.
TREVISO-PARMA 2-2
Inizio traumatico per il Parma: dopo neanche un minuto c’è il gol, molto controverso, di D’Aversa (palla dentro? Le immagini tv non chiariscono). La reazione è immediata ma i ducali dimostrano di avere ancora tanti problemi da risolvere. Paloschi va giù dopo una scarpata di Bonucci e tocca a Lucarelli trasformare il penalty dell’1-1 al 17′. Bonucci riporta avanti i veneti al 32′, ma la rete è viziata dal sospetto fuorigioco di Musetti davanti a Pavarini. Nel secondo tempo Zaninelli atterra Lucarelli: è il secondo rigore per il Parma, che Lucarelli non sbaglia, 2-2. Nei 15′ finali entra anche Reginaldo, escluso dalla formazione di partenza a vantaggio di Paloschi.
TRIESTINA-CITTADELLA 2-1
Meggiorini è il pericolo principale per la Triestina. L’attaccante si fa vedere in contropiede e dopo un paio di tentativi trova il guizzo che vale l’1-0 e il suo secondo gol stagionale grazie un rasoterra di sinistra che tocca il palo e s’infila. Straordinario il pareggio alla mezz’ora di Antonelli: un tiro di prima intenzione imparabile per Zotti. A inizio ripresa la Triestina chiude la rimonta con una punizione di Allegretti, al terzo centro stagionale. Poi tocca ad Agazzi nel finale mettere al sicuro il risultato che concede alla squadra di Maran il secondo posto alle spalle del Sassuolo nel giorno del rientro di Granoche.
VICENZA-ANCONA 0-0
Partita senza gol al Menti con una grande occasione per Siqueira nella ripresa. I veneti salgono a quota 12 raggiungendo l’AlbinoLeffe. Ancona a 9 punti.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.