Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Chris Heinrich (16 minuti, 2/5 da 2, 1 rimbalzo, 4 punti). Non entra mai in partita, sbaglia un paio di rigori a porta vuota, si fa infilzare come un tordo da Volcic. E’ vero che non era al meglio, ma qualcosina in più, soprattutto a Pavia dove ci teneva a fare bene, da lui era lecito attenderselo. Pavia acchiappa 11 rimbalzi più di Reggio: mancano i suoi… Voto 5
Matteo Maestrello (18 minuti, 2/2 da 2, 0/5 da 3, 2 recuperate, 4 assist, 4 punti). Non punge, non graffia, non incide. Ci mette cuore e anima, ma non basta. Affonda insieme alla squadra. Voto 5,5
Bryant Smith (33 minuti, 2/3 da 2, 1/1 da 3, 4/5 ai liberi, 2 rimbalzi, 3 recuperate, 2 perse, 3 assist, 11 punti). Tra i «meno peggio». E’ uno di quelli che tiene a galla la barca biancorossa fin che può. In attacco, poi, a volte andrebbe coinvolto un po’ di più. Voto 6
Nicolò Melli (18 minuti, 1/2 da 2, 1/3 da 3, 1 rimbalzo, 1 recuperata, 1 persa, 1 assist, 5 punti). E’ la peggior partita contro cui poteva andare a sbattere. I falsi lunghi di Pavia, lo allontanano dal canestro e gli tolgono tutti i punti di riferimento. Un paio di sprazzi di classe, e tanta buona volontà, non bastano a salvarlo. Voto 5,5
Filippo Masoni (12 minuti, 2/2 ai liberi, 1 recuperata, 1 persa, 2 punti). E’ uno dei pochi che prova a mettere ordine nella Trenkwalder, ma ci riesce solo in parte. Marcelletti gli regala anche il quintetto titolare all’inizio di ripresa, ma neppure lui riesce a cambiare l’inerzia del match. Voto 5,5
Luca Infante (32 minuti, 4/7 da 2, 0/1 da 3, 7/8 ai liberi, 8 rimbalzi, 3 recuperate, 2 perse, 2 assist, 15 punti). E’ l’unico frangiflutti che prova ad arginare Pavia nell’area colorata. E’ l’unico lungo che riesce a giocarsela alla pari con i lombardi. E’ l’unico della Trenkwalder che non si arrende mai. Una certezza. Voto 6,5
Robert Fultz (24 minuti, 1/5 da 2, 4/6 da 3, 2 rimbalzi, 2 recuperate, 2 perse, 1 assist, 14 punti). Tanto ci era piaciuto con Venezia, tanto ci ha fatto storcere il naso ieri a Pavia. Non aiuta la squadra e si mette a sparacchiare troppo in fretta e troppo spesso. Poi, è vero, trova con facilità la via del canestro, ma da lui ci aspettiamo soprattutto altre cose. Voto 5,5
Alvin Young (24 minuti, 5/6 da 2, 2/5 da 3, 3 rimbalzi, 2 recuperate, 4 perse, 3 assist, 16 punti). No, questo non è mica il vero Alvin Young. Parte bene, poi, però, Marigney gli fa barba e capelli, mandandolo in confusione e l’«anguilla» biancorossa sparisce dal parquet, pasticciando troppo e convincendo pochissimo. Voto 5
Marco Carra (23 minuti, 2/5 da 2, 1/4 da 3, 4/4 ai liberi, 2 rimbalzi, 1 recuperata, 4 perse, 11 punti). Un partita vissuta sull’ottovolante tra momenti discreti e altri assolutamente negativi. Quella del «lupetto» è stata una prova poco convincente. A noi, stavolta, non è proprio piaciuto. Voto 5
EDIMES – Mobley 7, Antinori 6, Evangelisti 6, Colussi 5,5, Ammannato 6, Volcic 7, Marigney 7,5, Viggiano 7, Cinciarini 6,5.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.