Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Già messi nel motore Fucka e Strawberry, sedotta e abbandonata da Dikoudis, la Fortitudo ha trovato il lungo con cui chiudere forse definitivamente la squadra al posto del mai visto Earl Barron.

Si tratta di Lazaros Papadopoulos, pivot greco classe 1980, da qualche tempo in naftalina al Real Madrid, dove già in estate volevano liberarsi di lui e del suo pesantissimo contratto da due milioni a stagione. Senza successo.

Non che adesso quei due milioni debba pagarli la Fortitudo, che ha preso il giocatore in prestito dalla merengues, e dunque con compartecipazione dell’ingaggio.

Già oggi sarà in città e l’obiettivo (realistico) è di vederlo in campo nel derby di domenica con la Virtus.

Proprio una gara con la Virtus lo consacrò ad altissimo livello europeo: era la Final Four del 2002 a Casalecchio, vinta dal suo Panathinaikos sulla V nera di Messina con una sorprendente prestazione in finale proprio di Papadopoulos.

Dopo tre anni alla Dynamo Mosca, era a Madrid dall’estate 2007. Adesso l’approdo in Fortitudo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.