Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Luigi Lavecchia ha cercato di fermare in extremis Nedved in occasione del primo gol.
“Venivo da lontano, se avessi continuato la corsa gli sarei franato addosso da dietro e lui sarebbe caduto in area: ho dovuto arrestarmi. Nella loro area, invece, in un’altra circostanza, sono stato travolto da un avversario alle mie spalle ed è stato assegnato un fallo contro di me, ma non voglio tornare sugli episodi arbitrali: preferisco lasciar perdere. Poi loro hanno trovato il secondo gol e non ci potevo credere quando ho visto la palla entrare in rete: di reti del genere se ne vedono poche. Siamo stati però bravi a crederci, nonostante fossimo sotto di due gol contro una squadra come la Juventus: ne abbiamo segnato uno e un altro è stato annullato per fuorigioco. Domenica andiamo a Cagliari, ma è troppo presto per parlare di partita che può dare la svolta, in positivo o in negativo, al campionato; di certo cominciamo ad affrontare una delle cinque o sei squadre del nostro stesso valore: non che sia facile giocare contro queste formazioni, anzi saranno tutte battaglie come oggi con la Juventus, ma le possibilità di fare risultato saranno maggiori”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.