Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

SOLAR FARM GRANZINELLA BOLOGNA vs APPIGNANO MACERATA 3-1

(parziali: 31-29; 24-26; 25-18; 25-17)

SOLAR FARM: Belli 21, Belelli 7, S.Trivellone (L), Gallesi 1, Cassandra 23, Morandi ne, Govoni ne, Cau ne, Lucchi 14, Vitelli, Torre 11, Dalla Casa 2, Arnodo (L) ne. All. Alberti. Ass. Giofrè e Simoni

APPIGNANO VOLLEY: Molinari 17, Gasparrini ne, Massaccesi (L), Ramadori 6, Zamponi 2, Purini, Del Gobbo 9, Sarpong 15, Canafoglia, Rossetti 24, Leoni (L), Rispoli ne, Paccamiccio 1. All. Rosichini.

Vittoria di carattere per la Solar Farm che al CopernicoSport-City, nella quinta giornata del campionato di B2, regola un Appignano vivace e mai domo (3-1). Si comincia con i ragazzi dell’Armata Giallonera premiati dal copresidente Penazzi e con il minuto di silenzio osservato in memoria di sua madre, scomparsa la scorsa settimana. Dopo un inizio punto a punto è Appignano a scavare il primo break (3-8), prima che la Solar Farm riesca a ricucire, guidata da un buon Torre all’esordio. Il set prosegue in sostanziale equilibrio, con Appignano che non molla, aggrappandosi all’incisività in attacco di Molinari e alla potenza di Sarpong. Sul 19-20 una ricezione sbagliata dei marchigiani su battuta di Dalla Casa regala alla Solar Farm il 20-20, mentre Rossetti da una parte (due punti consecutivi) e due buoni giochi gialloneri mantengano il parziale in parità (22-22). Comincia così un finale di set estenuante, concluso dall’attacco fuori dal campo di Appignano per il 31-29 a favore dei padroni di casa.

Il secondo parziale riparte sulla stessa falsa riga del primo con le due squadre in campo sempre a contatto, alternandosi con piccoli vantaggi (4-3, 6-6, 13-11, 15-15), senza tuttavia riuscire mai a piazzare un break determinante nello spostamento degli equilibri. Sul 20-19 per la Solar Farm è Appignano a piazzare un 3-0 che illude gli ospiti (20-22), prima di un altro finale tirato che questa volta premiaAppignano con i due punti consecutivi di Sarpong.

Forte del pareggio conquistato, Appignano parte subito forte nel terzo set (0-3), ma la Solar Farm è brava a reagire rimettendo la testa avanti (5-4) e respingendo i ripetuti assalti degli avversari (8-5, 14-8, 15-11). I gialloneri mantengono gli avversari a distanza di sicurezza, allungando a +6 sul 22-17 ed archiviando il set con due attacchi consecutivi di Lucchi. Macerata, tuttavia, non demorde e preme subito il piede sull’acceleratore nel quinto set scavando un break importante (3-7), che viene successivamente ricucito da Trivellone e compagni, bravi a rientrare in partita (6-7, 8-8). Su un errore in ricezione di Appignano, Torre prima porta in vantaggio la Solar Farm per la prima volta nel quinto set (9-8) e poi è preciso in battuta, contribuendo a scavare il solco fino al 21-13. Con un margine ampio da gestire, la Solar Farm tiene duro e porta a casa un successo importante per il morale e per la classifica.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.