Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Tutto d’un tratto il sogno della Enjoy Gran Zinella si è spento. Sono infatti al lumicino le speranza di giocare il prossimo anno in B1, ma pure quelle di fare una squadra che la categoria possa conquistarla sul campo. In effetti le problematiche legate al fotovoltaico hanno portato la Solarfarm, main sponsor di quest’anno, a non poter più garantire l’impegno economico dello scorso anno e conseguentemente anche le ambizioni di Paolo Penazzi e dei fratelli Trivellone hanno dovuto subire un brutto stop. Primo a farne le spese coach Gianluca Alberti. Era stato lui il primo ad andare incontro alle esigenze economiche della società lo scorso anno, sposando un progetto di ringiovanimento, ma pure di speranza. Purtroppo l’aver dovuto contrarre ancora di più il budget gli ha impedito anche solo di continuare l’avventura, un addio che dispiace in primo luogo alla società, che non ha potuto ripagare la fiducia che il tecnico aveva riposto lo scorso anno. “Mi dispiace per Alberti – ha confermato nel pomeriggio Penazzi – ma tra le speranze e la pratica ci sono di mezzo le risicate risorse che abbiamo a disposizione. In questa condizioni dovremo ancora pensare ad una squadra giovane e non puntare necessariamente a vincere il campionato”.
Così, come ogni estate, la ricerca di uno sponsor sarà ancora il problema maggiore della Enjoy Gran Zinella, altrimenti, come detto, le ambizioni di riconquistare sul campo in due stagioni la B1, come indicato lo scorso anno alla ripartenza del progetto giallonero, dovranno essere drasticamente ridimensionate.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.