Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Prezzi invariati e nuova curva numerata per i tifosi. Queste le novità essenziali della campagna abbonamenti di Pallacanestro Reggiana che parte col motto ”6 tu il 6°uomo”.
Obiettivo
Il club punta al raggiungimento della quota delle 2mila tessere vendute. Traguardo ambizioso ma non irraggiungibile. Toccherà a Banca Reggiana il compito di occuparsi per il secondo anno di fila della gestione delle tessere.
Sportelli
Le tessere potranno essere sottoscritte nei 20 sportelli dell’Istituto di Credito dal 1° Settembre al 12 e dal 16 al 26. Sabato 6, le filiali di Reggio città effettueranno un’apertura straordinaria dalle 9 alle 12.30. I correntisti della banca potranno usufruire di un finanziamento agevolato a tasso zero.
I vertici bancari
«Vogliamo essere partecipi ad un progetto -ha sottolineato il direttore Giuseppe Alai- questo non per un discorso di sponsorizzazione ma per provare tutti assieme la scalata alla serie A. Reggio è una città importante per il basket e noi desideriamo esserne coinvolti. L’eleganza della tifoseria biancorossa è risaputa, se non fosse così, ci saremmo già tolti. Non sopportiamo gesti di antisportività e di tumulto. Episodi simili farebbero recedere il nostro marchio».
«L’anno scorso -sottolinea il Dg Carlo Malvolti- ci siamo sentiti tutti coinvolti nel progetto di Pallacanestro Reggiana, da qui l’idea di ripercorrerla. Il basket è una disciplina che appassiona e che prende. L’anno scorso abbiamo portato avanti alcune iniziative che contiamo di ripetere anche nel corso di questa stagione. Il D day con Ferrara non ha portato molta fortuna, speriamo quest’anno che vada meglio. La festa del socio aveva portato alla premiazione a Gualtieri di 70 ragazzi con borse di studio. A Guastalla, tanti giovani hanno incontrato il basket trattandosi di una disciplina valida che porta i giovani ad una crescita sana e competitiva. L’abbonamento dà entusiasmo e noi come banca vogliamo cavalcare quest’onda».
La società
«L’anno scorso -sottolinea il Dg <+Nero>Alessandro Dalla Salda- avevamo fatto le cose con più fretta mentre quest’anno abbiamo agito con più calma. Per noi come società, si tratta di un passaggio fondamentale, dato che la cosa rappresenta un segnale tangibili di come la città ti segue. Partiamo con l’intenzione di migliorare la posizione dell’anno scorso ma sappiamo che sarà un impegno gravoso. Di una cosa però siamo orgogliosi, dato che abbiamo in organico cinque ragazzi cresciuti nel nostro settore giovanile».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.