Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Manca la trasferta di Roma? E allora ecco la trasferta di Castel Bolognese. Ogni tanto certe decisioni cervelloriche bisogna prenderle con filosofia e invece che farsi il sangue amaro i tifosi del Bologna decidono di traformare il test di domani a Castelbolognese in un momento di goliardia, ma pure di vicinanza passionale alla propria squadra. Sarà l’occasione epr chiedere di più alla squadra, per far dimenticare in fretta il secondo tempo di Torino e la prestazione con il Caglairi.
Vogliono capire se le parole di mercoledì di patron Menarini e quelle di rassicurazione pronunciate da Mihajlovic saranno concreteizzate sul campo. Perché i tifosi voglione bene alla maglia e possono accettare qualsiasi risultato, ma solo se sul campo hanno potuto vedere una totale dedizione alla causa.
Tornando agli uomini sul campo dovrebbero mancare in romagna solo Britos e Rodriguez che continuano ad allenarsi a parte, oltre ovviamente ai nazionali Mudingayi e Moras, mentre all’Olimpico non ci sarà lo squalificato Osvaldo e dunque è quasi certo che si rivedrà in campo il 4-5-1, modulo che al Bologna ha dato le soddisfazioni maggiori. Possibile anche un ripensamento sugli uomini: se Britos darà garanzie sufficienti potrebbe essere reinserito al centro della difesa con Moras, mentre a sinistra Davide Bombardini potrebbe pure tornare a fare il terzino, con Amoroso dietro a Di Vaio e magari il recupero di Marchini. C’è più di una settimana di tempo per decidere, intanto fare prove contro una formazione che sulla carta dovrebbe esser edi buona caratura come l’NK Celje che militra nella serie A slovena, dovrebbe essere utile per togliere l’entuale ruggine per chi ha giocato meno o per chi, magari, deve riadattarsi ad un ruolo che non copre da tempo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.