Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mai nella storia della Serie B ci sono state due squadre della provincia di Modena, come quest’anno. Al massimo, erano gli inizi degli anni ’90, si sono trovate Modena e Carpi insieme ma era la Serie C e non il campionato cadetto. Ora il Modena vede messa in serio pericolo la leadership provinciale visto che il Sassuolo è sì una matricola ma veramente aggressiva e ben organizzata. La società di Squinzi, patron della Mapei, azienda di ceramiche leader nel mondo e con grandissimi successi nel mondo del ciclismo alle spalle, sta facendo davvero le cose per bene, con acquisti mirati e ben ragionati senza mai fare follie. Bressan, Bastrini, Rea, Della Rocca, Filkor, Salvetti, Noselli e Zampagna sono gli otto nuovi arrivi che danno a Mandorlini ampie garanzie per una salvezza tranquilla e forse anche qualcosa di più vista la pochezza di molti avversari. Forse, l’unico vero punto interrogativo riguarda proprio il mister, Mandorlini, reduce da diverse stagioni negative, Siena e Bologna su tutte, e desideroso di riscatto. E tra le squadre più in difficoltà si deve forzatamente mettere il Modena, completamente allo sbando per tutta un’estate, quando il presidente Amadei ha provato a cedere la società a chiunque senza pero’ trovare acquirenti reali, e indeciso sul cosa fare della squadra sino al dieci agosto. Poi la svolta: l’addio a Tosi, ds da sempre poco amato, e l’ingaggio di nonno Ballotta, non come giocatore ma vero e proprio uomo società. Oggi Ballotta ha in mano tutto, mercato compreso, ma nemmeno per una persona della sua esperienza può fare una squadra decente in venti giorni e senza soldi. In società sono rimasti i giocatori con contratto dell’anno scorso ed è stato riscattato l’attaccante Bruno, unico gioiello in squadra. Ma questo non può bastare, i conti non tornano e fino a lunedì potrebbe essere ribaltata come un calzino. E pensate al povero Zoratto che deve gestire una squadra senza fisionomia con giocatori che oggi ci sono e domani non si sa. Per il Modena si prospetta l’ennesima stagione davvero difficile…

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.