Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Ruben Douglas, l’eroe del secondo scudetto fortitudine, ruba la scena a DJ Strawberry, che si batte ma non è quello delle prime due uscite. Due triple del playmaker Albert Oliver nel quarto periodo, la costanza di Kosta Perovic vicino a canestro e l’esperienza di Shammond Williams fanno il resto. Valencia vince a Bologna, ipoteca il primato nel girone di Eurocup e condanna la Fortitudo ad una rimonta disperata per evitare l’onta della seconda eliminazione consecutiva al primo turno di Eurocup. Ma soprattutto a cinque giorni dal derby dimostra di essere ancora afflitta da due problemi seri: le palle perse, alcune in modo banale (almeno due contropiedi in superiorità numerica gettati via), e la crisi atavica dei registi. Marcelinho Huertas è vittima della sindrome di “Space Jam”: è come se con il trasferimento in Italia qualcuno gli avesse rubato il talento riducendolo ad un’imitazione del giocatore che un anno fa era stato il migliore della lega spagnola nel suo ruolo. Jamont Gordon è stato accantonato ieri da Dragan Sakota: nervoso in attacco, inaffidabile come costruttore di gioco. L’assenza di Davide Lamma in questo contesto è devastante.

DERBY – Le buone notizie in ottica derby vengono stavolta dal settore lunghi. Gregor Fucka si è impossessato della Fortitudo come se il tempo si fosse fermato al 2002 in cui se ne andò. Non ha la tenuta di quei tempi, infatti dei suoi 17 punti solo due appartengono all’ultimo quarto ma diventa difficile per il coach rinunciare a centimetri, esperienza, solidità e alla sua mano. Uros Slokar ha dato un seguito alla prova di sabato scorso con Ferrara, soprattutto in attacco. In attesa di Bagaric, includendo nel settore Mancinelli che il suo in qualche modo lo fa sempre, la caccia ad un’ala-centro probabilmente americana non sarebbe così angosciante se la squadra nel suo complesso cominciasse a crescere e soprattutto se avesse qualcosa di concreto in regia. Il problema oggi è il playmaker, non è un lungo in più o in meno. Quanto a Woods ieri è andato meglio rispetto a Ferrara, almeno ci ha provato e siccome ha talento alla fine ha firmato in mezzo a cinque palle perse anche 16 punti, ma con pochi allenamenti nelle gambe non ha inciso.

IL RESTO – Non ci sono novità sul fronte mutuo Paladozza ma la Fortitudo ha tempo fino a domenica per provvedere al pagamento dell’ultima rata del 2008 senza diventare inadempiente anche se tecnicamente la scadenza era lunedì. Dalibor Bagaric si allena con la squadra ma il suo recupero in vista del derby resta molto difficile. Lui stesso ieri sera era molto pessimista. A Ruben Douglas, la Fortitudo ha regalato la foto del tiro da tre dello scudetto del 2005 a Milano.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.