Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Santarcangelo-Conad Fortitudo 88-76

Parziali: 23-21; 37-44; 60-55.

Santarcangelo: Pesaresi 33, S. Marisi 9, Silimbani 3, Broglia 7, Rivali 10, L. Bedetti 18, Rinaldi, F. Bedetti, Tinè, Meschino 8. All. Padovano.

Conad Fortitudo: Legnani 6, Politi 13, Nieri 6, Venturoli 4, Alibegovic 13, Bianchi ne, Montano 3, Innocenti 10, Zambrini 12, Acquaviva 9. All. Giuliani.

Arbitri: Mambretti e Liberali.

Note. Tiri da due: Santarcangelo 15/31; Conad Fortitudo 19/39. Tiri da tre: 14/24; 9/27. Tiri liberi: 16/23; 11/12. Rimbalzi: 34; 29.

Al Pala Angels non basta una buona prova alla Conad, che esce sconfitta 88-76. Dopo tre quarti equilibratissimi, i romagnoli prendono il comando trascinati dal play Pesaresi, autore di 33 punti, e si confermano in testa al girone.

Alla palla a due sono tante le assenze: Conad senza Lamma e Carretta, mentre i romagnoli devono fare a meno del talento Palermo e di Giovanni Marisi, con il pivot Silimbani febbricitante. Buono lo sprint iniziale della Fortitudo che ottiene il massimo vantaggio sul 3-14 dopo 3’30” di gioco, con Zambrini ed Acquaviva in grande spolvero. L’incontro si gioca su ritmi alti fin da subito: se la Conad mette in campo tanta intensità in difesa, coach Padovano punta forte sull’atletismo dei suoi esterni. Santarcangelo entra in partita con Pesaresi e chiude il primo periodo in testa. La Conad si riporta avanti con un brillante gioco da tre punti di Zambrini, il primo dei biancoblù ad andare in doppia cifra, in un match che prosegue su ritmi forsennati; a metà periodo i romagnoli conducono 31-29. La Effe risponde con Acquaviva, Alibegovic e un break di 0-6, che spinge coach Padovano al timeout, quindi Legnani in transizione, dopo l’ennesima palla recuperata, realizza il 34-40. È Alibegovic, in contropiede, a firmare il 37-44 su cui si chiude la prima metà di gara, per la gioia del nutrito gruppo di tifosi fortitudini giunti al Pala Angels. All’intervallo i migliori realizzatori sono Pesaresi da una parte con 14 punti e Zambrini dall’altra con 10; buone le percentuali al tiro da tre per entrambe le squadre (al 5/10 dei padroni di casa, risponde la Fortitudo con 5/14).

Al rientro in campo i locali si rifanno sotto con otto punti filati di Pesaresi (48-49 al 25°). Dopo i liberi di Politi arriva l’aggancio con la tripla di Stefano Marisi, quindi Bedetti sorpassa dall’arco mentre coach Giuliani ricorre al timeout, alternando difesa a uomo e a zona. Politi dalla lunetta ferma il parziale di 11-0, in un frangente di gara comunque favorevole ai padroni di casa, che chiudono la frazione sul 60-55, con qualche recriminazione ospite in questa fase molto delicata del match. La risposta della Conad non si fa attendere (62-57 al 32°), ma Santarcangelo si mantiene al comando, dimostrando di non avere vinto per caso le ultime otto partite. E poi, con le triple dello scatenato Pesaresi, allunga ulteriormente (72-60 al 34°). Risponde Innocenti dal perimetro ma ancora Pesaresi, con l’ottava bomba personale e il suo trentunesimo punto, sposta l’inerzia in favore di una Santarcangelo in serata di grazia; a 4’ dal termine Meschino allunga per il 79-66 che chiude virtualmente il match. Nel finale la Conad deve fare a meno degli infortunati Acquaviva ed Alibegovic.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.