Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

COME ampiamente annunciato nei giorni scorsi, ieri all’Arcoveggio è arrivata la firma di Keith Langford (classe 1983 e alto 193 centimenti) su un contratto biennale le cui cifre si aggirano intorno ai 600mila dollari a stagione. Con l’arrivo dell’esterno, più guardia che play, ex Soresina ed ex Biella, la Virtus sistema un altro tassello, riempiendo anche la casellina numero 2 ed ora mancano solo il playmaker e il quarto lungo e poi la squadra sarà definitivamente conclusa.
Per il ruolo di “regista” la società bianconera vuole percorrere fino in fondo la strada Jason Williams. Intanto proseguono incessantemente al Futurshow Station i lavori di ristrutturazione, è stato terminato il restyling della tribuna est, con il cantiere che rimarrà aperto giorno e notte fino a metà settembre.
Quella di ieri è stata, invece, una giornata di grande attesa in casa Fortitudo. Da qualche giorno, seppure in modo molto silenzioso, si è riaperta la pista per riportare sotto le due torri Gianluca Basile. I primi segnali che qualcosa non girava come tutti stavano pensando, arrivavano direttamente dalla Spagna con il Barca che tardava ad annunciare la conferma del giocatore. Ne avevano parlato i giornali italiani e spagnoli e allo stesso tempo ne aveva dato notizia lo stesso Basile, mentre il club catalano non rilasciava alcun comunicato ufficiale. In effetti sul nuovo contratto redatto dal general manager blugranada Joan Creus il consiglio della società aveva osservato più di un rilievo e, quindi, nel pomeriggio di ieri la conferma del Baso era stata rimessa completamente in discussione in una riunione fiume tra i vari consiglieri catalani. Zoran Savic che conosceva la faccenda da un po’ di giorni si è mosso da vera e propria lumaca, evitando così che la questione potesse diventare pubblica.

PER PRIMA cosa ha rinnovato l’offerta al giocatore, circa 500mila euro a stagione per un accordo triennale, poi ha aspettato che le cose prendessero il corso da lui sperato, pronto in ogni momento a presentare all’esterno pugliese un contratto già redatto e solo da firmare, appena il club catalano lo avesse definitivamente liberato. Nella tarda serata di ieri la riunione non era ancora terminata e sia il giocatore, sia il suo agente Maurizio Balducci sia la Fortitudo stessa attendevano notizie dalla capitale catalana ma il fatto che si sia discusso così a lungo, lascia pensare che le intenzioni dei blugranada siano cambiate e che, quindi, Basile possa tornare sotto le due torri rivestendo la maglia biancoblù. Oggi, comunque, dovrebbe arrivare la risposta definitiva.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.