Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

LA Fortitudo potenzia il settore lunghi con Uros Slokar, ala pivot slovena di 25 anni, 208 centimetri per chili. Contratto biennale per l´ex Benetton, che tatticamente coprirà due ruoli: cambio del pivot titolare o ala pesante al posto di Mancinelli quando Sakota deciderà di schierare quintetti pesanti. Nella passata stagione Slokar ha militato nel Triumph Lyubertsy (l´ex Dynamo Moscow Region) dove in 10 gare di Uleb ha viaggiato alla media di 7,3 punti e 4,5 rimbalzi col 63% da due in 18´. Era reduce da un´esperienza piuttosto povera in Nba coi Toronto Raptors: in 20 partite ha raccolto scampoli (1,9 punti in 3´) prima del ritorno in Europa. Proveniente dal vivaio dello Slovan di Lubiana, Uros ha dato il meglio di sé in Italia, dove con la Benetton ha vinto la Coppa Italia nel 2004 e il tricolore nel 2006. Per lui tre stagioni nella Marca, con una parentesi nel 2005 a Udine, eseguendo le mansioni che sono diventate le sue specialità: pivot di riserva piuttosto affidabile, 5.1 punti e 3 rimbalzi di media in 12´ col 59% dal campo. Uno che non sorprende, ma di solito non delude nemmeno, con la stazza giusta anche per fare da ombrello qualche volta. Adesso Slokar, non più imberbe, dovrebbe presentarsi maggiormente scafato. Rimane palese che chi dovrà fare la voce grossa nella zona pitturata deve ancora arrivare.
Per la Virtus invece il week-end potrebbe risolvere, in un modo o nell´altro, la questione Boykins. Il piccolo Earl rimane un candidato effettivo, ma non eterno. Cerca ancora posto nella Nba e allora qui gli hanno dato un termine stretto. Presto o mai più.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.