Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

è stata solo un’amichevole d’agosto, anzi un allenamento e bisogna prenderlo con le super molle ma alla sua prima stagionale, la Carmatic ha fatto proprio una bella impressione per la preparazione atletica e per l’intesa. Tribuna affollatissima al Palafermi, con le 400 persone arrivate a dispetto dell’orario pomeridiano a curiosare sulla nuova Carmatic opposta a una squadra storica del basket italiano, la Virtus Bologna che con la tappa pistoiese ha chiuso la prima parte del ritiro a Castelnuovo Garfagnana.
Quattro tempi di 12 minuti in cui tutti gli applausi sono stati per i ragazzi di Lasi che hanno vinto tre delle quattro frazioni, lasciando alle V nere solo l’ultimo quarto. Alla fine sommando i tempini, la Carmatic ha prevalso 84-78 (27-26, 28-18, 18-13, 11-21).
I biancorossi al completo sono apparsi pimpanti nei confronti di una Virtus ancora imballata e con le stelle a guardare, privi dei due americani da quintetto Ford e Boykins, appena arrivato in Italia, in panchina. Assente anche il finlandese Koponen. I numeri di questa gara non valgono quasi nulla, se non come una bella iniezione di fiducia per la Carmatic dove vecchi e nuovi hanno mostrato una gran voglia di fare e un’intesa molto intensa. Lasi ha ruotato tutti i ragazzi a sua disposizione (compresi i giovani Baroncelli, Zerini e Bogani), cambiando quintetti e provando giocatori nelle diverse posizioni ma Pistoia ha sempre tenuto in mano le redini della sgambata.
Protagonista della prima uscita la coppia americana, Brent Darby ed Elton Tyler che hanno raccolto applausi scroscianti: Darby ha dimostrato di avere una bella visione del gioco e gran fiuto del canestro. Il gigante di Boston che si è presentato a Pistoia in forma fisica più che buona sembra già nel vivo del gioco; è stato il miglior realizzatore mostrando una verve molto combattiva sottocanestro contro il capitano della Virtus Giovannoni.
Si è fatto notare anche il lituano Kazlauskas per la voglia di fare e per le sue doti offensive mentre è ancora da scoprire la sua parte difensiva.
Molto positivo Rabaglietti che dall’inizio si è mostrato ispirato deliziando il suo nuovo pubblico con ottimi assist e buttandosi su ogni pallone mentre nel finale è cresciuto anche Santolamazza. Per Pistoia il feeling sembra già buono mentre la Virtus piena di giovanissimi è sembrata piuttosto a corto di preparazione: buone cose sono venuto soprattutto da Alex Righetti, neo acquisto da Avellino (chissà in quanti hanno pensato che farebbe ancora molto comodo anche in Nazionale) e dal capitano Giovannoni. Si è fatto notare anche l’americano arrivato da Israele, Arnold, il più sciolto in attacco del clan bolognese.
Carmatic: Darby 13, Santolamazza 10, Tyler 16, Toppo 6, Rosselli 7, Baroncelli 6, Kazlauskas 11, Infanti 5, Rabaglietti 9, Ancillai. All. Lasi
Virtus Bologna: Chiacic 3, Giovannoni 12, Blizzard 8, Vuckevic 12, Righetti 10, Langford 6, Arnold 13, Malagoli. All. Pasquali.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.