Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Fatica, soffre e rischia grosso. Ma alla fine centra l’obiettivo che si era prefisso in partenza. Batte il Gammadue Secchia, condannandolo così alla retrocessione e, con un turno d’anticipo rispetto al termine della stagione regolare, conquista il secondo posto. I playoff per il club di Gianni Salvatori dovrebbero avere inizio il 9 aprile. Intanto c’è il secondo posto e una sorta di profezia da parte di Beppe Tedesco. “L’ultima volta che abbiamo concluso la stagione regolare al secondo posto , siamo poi riusciti a conquistare la finale scudetto. Ci proveremo anche in questa occasione”.
Anche se contro il Gammadue non sono mancati i problemi. Alle assenze risapute di Andrea Santilli e di Riccardo Pivetta, si è aggiunta quella a sorpresa di Marcello Montalto. Senza dimenticare che nemmeno Francesco Volpi si sentiva bene. Il Gammadue sceglie la difesa 5+1. E, tolto dal gioco il bomber, il Bologna fatica. Per fortuna, però, Bellotti si rimette presto in carreggiata e si fa sentire all’ala sinistra. Bologna vola quando può correre in contropiede. Prima dell’intervallo il massimo vantaggio per i rossoblù sul 14 a 9, ma Venturi viene espulso temporaneamente. Nella ripresa Bologna tocca anche il +6. L’United si distrae, il Secchia, che sa che si gioca tutto in sessanta minuti, ci crede e si riporta sul 23 a 22. C’è persino un rigore che potrebbe dare il pari agli ospiti, ma Matteo Pettinari fa il miracolo. Si va avanti punto a punto, senza mai arrivare al pareggio, con il Bologna che ha un pizzico di energia in più grazie a Bellotti e Provvedi. Bologna va. In attesa dei playoff.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.