Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’ultima volta che il Basket Club ha pescato un americano giovane, dal mondo dei college, è arrivato un tale che si chiamava Andre Collins… Oggi Valli e Crovetti ci riprovano con Mycal Reginald Riley, un nome nuovissimo per l’Europa, di soli 23 anni, che ha fatto innamorare il coach bianconero alle ultime Summer League, disputate con la casacca dei Golden State Warriors di Marco Belinelli. L’acquisto è ufficiale, c’è solo una clausola che prevede l’uscita dal contratto in caso di offerta dall’Nba, ma la clausola scadrà domenica, per cui le chances di andare nell’Nba per lui sono ridotte al lumicino: il suo futuro si chiama Ferrara.
CHI E’ RILEY?
Mykal Reginald Riley ha firmato un contratto con il Basket Club per la stagione 2008/2009 con opzione per la stagione 2009/2010. E’ una guardia di 1.97 cm., nato a Pinebluff (Arkansas, Usa) il 14 luglio 1985, figlio di Freddie e Betty, ha un fratello minore, Don che gioca a basket nel college. Riley ha iniziato la sua carriera cestistica nel junior college di Panola (Texas), dopodichè è passato ad Alabama ove ha disputato due campionati Ncaa. Nella stagione 2006-2007 ha disputato 32 partite, viaggiando a 12.6 punti di media , 4.6 rimbalzi, 1.6 assist, 1.3 palle recuperate. Ha tirato con il 44.8% da 2, 37% da 3 e 79.7% ai liberi. Il suo rendimento è cresciuto nella stagione appena disputata, dove ha giocato 33 partite viaggiando alla media di 14.9 punti, 5.2 rimbalzi, 1.8 assist, 1.6 palle recuperate, 44.8% da 2, un ottimo 43.3% da 3 e il 75% ai liberi. In questa stagione è stato invitato al Portsmouth Invitational Tournament, dove vengono chiamati tutti i prospetti più interessanti in uscita dal college ed anche lì è andato in doppia cifra di media. Riley ha giocato in questo mese nella Summer League di Orlando con gli Oklahoma City e in quelle di Las Vegas e Salt Lake City con i Golden State Warriors, insieme a Marco Belinelli
LE CARATTERISTICHE.
Leggero fisicamente, atletico, tiratore, il dato che colpisce più di tutti è l’altezza del giocatore: 197 centimetri che lo rendono molto versatile ed in grado di giocare in più ruoli. Cosa che chiedeva Giorgio Valli, ovvero una combo-guard che talvolta può portare la palla, giocare il pick’n roll e fornire allo stesso tempo centimetri e atletismo che non fanno parte delle caratteristiche di Collins e Farabello, con cui dovrebbe completarsi a meraviglia.
L’OPINIONE DI VALLI.
Il coach della Carife Giorgio Valli lo ha seguito ad Orlando, Las Vegas e Salt Lake City e così commenta il suo ingaggio. «Mykal Riley ha le caratteristiche giuste per adattarsi al nostro gioco: è un grande atleta, ottimo passatore e tiratore da 3 punti. L’ho conosciuto e mi ha fatto un’ottima impressione. Forse è un po’ leggero, dovremo aiutarlo noi ad adattarsi al tipo di gioco che si pratica in Italia. Il lungo? Con Riley abbiamo risparmiato un po’, ora prendiamo tempo e vediamo che cosa c’è sul mercato».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.