Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Carife centra il suo primo storico successo in serie A ottenendo uno scalpo importante: quello della Benetton Treviso. Una partita preparata e giocata magistralmente dagli uomini di Giorgio Valli che davanti alle telecamere di Sky hanno offerto anche sprazzi di bel basket dando segnali confortanti per il proseguio di questa bellissima avventura. La Benetton invece veniva a Ferrara dopo aver messo sotto Avellino e mettendo in seria difficolta’ solo la settimana scorsa la Montepaschi quindi con il morale a mille, invece la squadra in campo non ha offerto cio’ che tifosi (un centinaio a Ferrara), ma anche il proprio coach,si aspettavano. Nell’arco della partita la Benetton e’ stata molto discontinua e grazie anche al forte impatto difensivo della Carife non e’ riuscita a trovare punti di riferimento per attaccare il canestro Ferrarese.
Valli recupera anche Farabello per questo match anche se non al 100% e Mahmuti non ha problemi di formazione quindi si gioca con le squadre al completo, ed il primo quarto nasce sotto l’insegna delle difese che soffocano i rispettivi attacchi ma l’impatto di Ferrara e’ sicuramente piu’ positivo e propositivo. Al 5′ arriva il primo mini vantaggio Carife con Collins (7-4)poi sale in cattedra Ebi che nell’area pitturata fa valere i propri movimenti e la sua mano calda,infatti due suoi canestri consecutivi portano la Carife al +5 (11-6) che successivamente diventano un +7 grazie a due tiri liberi di Riley (13-6 al 7′). Treviso soffre tremendamente in attacco mentre Ferrara gioca di squadra sia in difesa che in attacco e vengono premiati con la chicca nel finale di tempo quando Riley schiaccia prepotentemente manadando in visibilio i propri fans e mandando i titoli di coda del primo quarto sul 20-10 per i padroni di casa.Treviso tira veramente male (0/6 da tre punti), fatica in attacco ma ci si aspetta una reazione nel secondo quarto che invece comincia come era finito il primo quarto e cioe’ con una schiacciata, per la verita’ un Halley-Hoop della coppia Collins-Riley che porta al primo massimo vantaggio per la Carife (22-10 all’11’), ma qui esce fuori l’orgoglio di Treviso e sospinti da Wallace piano piano si avvicinano agli avversari.Rimontano punto su punto e piazzano un parziale devastante di 12-0 e rimettono l’incontro in parita’ (27-27 al 15′).La Carife va un po’ in difficolta’contro la difesa a zona Trevigiana ma non si disunisce,arriva il 3 fallo di Dixon, si stringono le maglie in difesa ma Treviso con una tripla di Neal trova il suo primo vantaggio dell’incontro (35-36 al 19′)e successivamente riesce ad andare al riposo in vantaggio di un punto (37-38 al 20′). Il secondo tempo invece e’ tutto di marca Ferrarese che mostra gran voglia di vincere,tutti mettono il proprio mattone alla causa,ma il mattone piu’ grande lo mette Andre Collins che si carica di responsabilta’ e prende per mano i propri compagni.Jamison,Collins e Zanelli tentano di lanciare la fuga(48-41 al 24′), ma a complicare i piani a Giorgio Valli arriva il terzo fallo di Collins che pero’ non si ferma nemmeno davanti a questa punizione, il Play di Ferrara infila 10 punti in 10 minuti di gioco e la squadra vola sulle ali dell’entusiasmo. La Benetton nel terzo quarto cerca di rimanere in partita ma da l’impressione di non riuscirci. Dixon e Wallace sono i migliori tra i Trevigiano ma al momento non basta contro una Carife attenta,unita e con grande voglia di vincere. Ferrara vola al +15(63-48 al 28′) ma Jamison commette un ingenuita’ facendosi fischiare un fallo tecnico che rimette in carreggiata i Trevigiani che sfruttano appieno il momento e riducono lo svantaggio piazzando un 10-0 in un amen (63-58 al 29′), ma a sbloccare la Carife ci pensa Ebi con una tripla un po’ forzata, magari non bella da vedere ma molto efficace che rida’ morale ai ragazzi di Giorgio Valli (66-58 al 30′). Inizia l’ultimo quarto, la Carife da l’impressione di poter vincere l’incontro mentre i Trevigiani lottano ma non sembrano in grado di contrastare una Carife in stato di grazia, anzi un Collins in serata di Grazia che prende letteralmente per mano i compagni le sue triple portano la Carife al +16 (79-63 al 37′), il folletto americano piazza 22 punti in 20 minuti di gioco, i compagni lo assistono con una grande difesa, le stoppate di Nnamaka, la preziosa visione di gioco di Farabello,i rimbalzi di Ebi e Treviso? Tramortita,senza punti di riferimento,senza leader in campo sembra in confusione, cerca di reagire con Rancik e Markovic ma Zanelli al 39′ con una tripla mette i definitivi titoli di coda al match (85-70) che pero’ viene chiuso definitivamente dal migliore in campo della serata, stiamo parlando di Andre Collins e della sua ennesima tripla di stasera che fissa il risultato sull’88-73 finale. Ed alla fine tutti in piedi al Plasegest per questa prima bellissima e meritata impresa degli uomini del patron Mascellani, una vittoria del gruppo che ha dimostrato stasera di essere unito e di poter lottare per una salvezza difficile ma non impossibile. Titolari e panchina hanno messo il proprio mattone importante per questi due storici punti,ora non resta che continuare a lavorare in palestra, la prossima sfida e’ una sfida impossibile. Si parte per affrontare i campioni d’Italia, si parte senza pressione, si parte con l’idea di essere in miglioramento… si parte per un’altra avventura!

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.