Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Le abitudini sono il sintomo della continuità, della forza di un progetto. E le buone abitudini sono state rispettate anche per il primissimo atto ufficiale della nuova Carife 2008/09. Ecco allora, come da tradizione, la presentazione al Kleb Sport City, quartier generale del Club per l’attività di preparazione atletica. E a due passi dalla piscina, gli appassionati ferraresi non hanno fatto mancare il loro calore. Tanti, tantissimi applausi per tutti: per il gruppo che ha regalato alla città la storica promozione in serie A; per i volti nuovi, su tutti la guardia Mykal Riley; per i giovani del settore giovanile aggregati alla prima squadra in questa fase di preparazione, e che magari sperano di compiere una parabola simile all’apripista Mazzola; e per gli amici che hanno contribuito a far entrare il basket estense nella storia, ma che ora sono lontani per diverse scelte professionali.
In un clima di grande entusiasmo, è stato il presidente Mascellari a dare l’ideale varo alla stagione: “Un grande benvenuto ai tifosi – queste le prime parole del patron del Club – e alla squadra. Come saprete, in questi mesi abbiamo dovuto affrontare qualche complicazione logistica. Ma tutti insieme abbiamo fatto una scommessa, e abbiamo deciso di rimanere a Ferrara. Perché per noi fare basket assume un sapore speciale solo se lo facciamo nella nostra città! Siamo una società che si è data una forte impronta manageriale, ma siamo anche un grande gruppo, una vera famiglia”. Una famiglia che si allarga sempre più: Nnamaka e Allegretti si sono sposati in estate, Zanelli lo farà la prossima. L’ultimo pensiero del presidente è andato poi al settore giovanile: “E’ bello vedere l’entusiasmo che c’è intorno ai nostri giovani: auguro a tutti loro di poter seguire le orme di Mazzola, che ha disputato gli Europei Under 20 a Riga: con lui per la prima volta Ferrara dà un proprio prospetto al basket nazionale”.
Dopo il saluto dell’assessore allo sport Davide Stabellini, di Stefano Zecchi in rappresentanza del mail sponsor Carife, e del vicepresidente della società Alvaro Orpelli, è toccato a Giorgio Valli, confermatissimo coach della promozione, raccontare le proprie sensazioni: “Siamo al 10 agosto, in una domenica caldissima, eppure tanta gente è venuta qua a salutarci. Molti di noi sono gli stessi dell’anno scorso: questa si chiama fiducia. Vogliamo giocarci fino in fondo l’avventura della serie A, e vogliamo farlo alla nostra maniera: con il gruppo, con il gioco di squadra. Stateci vicino, noi assicuriamo di dare il 101%”.
Ma per una prima volta così speciale forse le buone abitudini non erano sufficienti. Oltre al clima di città, la Carife ha goduto dell’abbraccio anche dei tanti appassionati che erano in vacanza ai Lidi ferraresi. Ecco allora una nuova suggestiva vernice sulla spiaggia del Bagno Schiuma del Lido di Spina: mare a due passi, musica jazz in sottofondo, e per il gran finale spettacolo pirotecnico in onore di Farabello e compagni. Un bell’inizio; ma da oggi si suda in palestra…

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.