Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Fortitudo è quindi quasi al completo: all’appello mancano ancora un play di riserva (che potrebbe essere lo statunitense André Barrett) e, soprattutto, il centro titolare. E’ proprio per questa casella, quella del lungo numero 1 della squadra, che ci sono novità: il nome nuovo potrebbe quello di Josh Powell, ottimo centro, giovane (solo 25 anni per lui), esperto di basket italiano (lo si è già visto a Scafati e Caserta), dotato di fisico (206 centimetri per 100 chili) ma anche di grande atletismo. I suoi numeri parlano chiaramente: a Scafati arrivò in corsa, a gennaio, e mise subito a segno 14 punti e 9 rimbalzi a sera. La stagione successiva, a Caserta, salì a 16,6 punti a partita mescolati a 12 rimbalzi. Buoni movimenti sotto canestro ma anche discreta mano dalla media distanza, Powell ha frequentato la Riverdale High School e la prestigiosa università di North Carolina State, da dove, uscendo, è subito approdato in Europa, ai russi del Lokomotiv Rostov. C’è però uno scoglio, e bello grosso: il giocatore lo scorso anno ha giocato in Nba, ai Clippers, da cui è stato recentemente rilasciato. L’agente spinge per un approdo italiano (nel qual caso la F scudata sarebbe largamente in pole position), mentre il ragazzo è fortemente convinto di poter restare nella Nba. Un paio di settimane fa ha anche rifiutato qualche abboccamento da parte di Roma, vediamo se ora la Fortitudo saprà essere più convincente. Dovesse arrivare questo ennesimo colpo del nuovo g.m. Zoran Savic, la F scudata potrebbe legittimamente ambire ad un ritorno in grande stile nei pianeti alti del basket italiano.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.