Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

ANDREA Costa epica. L’Aget prosegue nel suo momento magico, e dopo un supplementare da cardiopalma vince contro Casale Monferrato la sua sesta partita. L’eroe di turno è il capitano Ferri che a due secondi dalla fine infila un canestro ad altissimo coefficiente di difficoltà. Dowdell tenta il tiro della disperazione che non va e il PalaMokador può esultare per una vittoria che Imola non dimenticherà tanto facilmente.
Quintetto imolese tradizionale (Sorrentino è il play), mentre Crespi rimpolpa l’area, con Pierich, George, Smith e Fantoni accanto a Dowdell. Il gioco ospite è comunque veloce, e con due triple di Pierich Casale è già 10-5 dopo 3’, mentre Imola fatica a trovare Bunn e la fluidità dell’attacco ne risente. Bianchi decide di parlarci su sul 7-15 al 5’, ma tornati in campo le cose non migliorano per i biancorossi, che continuano a latitare in attacco, mentre dietro la difesa a zona viene subito bucata due volte da Pierich. Il punteggio sale sul 7-21 per i piemontesi, ma Valentini, Pugi e Bunn trovano il modo di accorciare. Pierich spara da tre in apertira di secondo quarto e il divario tra le due squadre torna sulla doppia cifra, con Imola che spreca in attacco. Pugi raggiunge il terzo fallo già al 13’, e per i biancorossi è un momento no. Ma il basket è fatto di inerzia, e al 15’ comincia a girare in favore di Imola, con le movenze da danza classica di Bunn dentro l’area pitturata. Ritrovato il suo leader in attacco, l’Aget ritrova anche la consueta grinta difensiva, lasciando Casale a secco per molti minuti. La rimonta si concretizza sulla tripla di Swann, che fissa il punteggio sul 28-28. Crespi chiama time out, ma Imola è ormai in gara.
Nei primi minuti del terzo quarto l’allungo di Casale è importante, grazie soprattutto a Pierich, una macchina da tre. L’Andrea Costa invece predilige il gioco interno. Grazie ai movimenti di Bunn riesce a rimanere a contatto con la Fastweb, che però si dimostra più precisa al tiro e chiude avanti la frazione.
LE PERCENTUALI da tre restano importanti per Casale (oltre il 50%), e grazie a queste riesce a tenere un vantaggio di 8 punti, con Imola che fatica a trovare la via del canestro. Ma basta un parziale di 4-0 firmato da Bunn e Swann per riaccendere la gara e riportare Imola a -4 (58-62 al 36’). La rimonta prosegue inesorabile. Imola ritorna alla parità e si porta anche avanti, con la Fastweb che fallisce molte conclusioni. Imola invece si mantiene lucida e conquista la parità. Con 1’ e 6 decimi dal 40’, con le squadre ancora inchiodate sulla parità, Swann non trova il bersaglio grosso: supplementari. Sono cinque intensissimi minuti in cui le due squadre si rincorrono punto su punto. E alla fine l’incredibile epilogo firmato dal capitano, travolto dall’abbraccio di gioia di tutti i suoi compagni.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.