Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

NIENTE DA FARE per l’Aget contro i Crabs Rimini che si sono dimostrati uno scoglio durissimo. Partita in equilibrio fino alla metà del terzo quarto, poi gli ospiti hanno costruito il parziale decisivo.
Imola decide di partire forte e piazza subito un 7-0 firmato da Pugi e Bunn. Rimini costruisce molto ma non concretizza al meglio le occasioni ottenute grazie ai secondi tiri raccolti a rimbalzo. Così, su una tripla di Swann, il punteggio dice già 12-4 dopo 4’. Un paio di palloni persi in attacco imolesi danno ai Crabs la possibilità per rimettersi in scia (17-14). La partita entra nel vivo. In chiusura di frazione Imola insiste molto su Bunn, mentre per Rimini è Goss a fare la voce grossa. A fine tempo è sostanziale parità (22-19)
Era rimasto un po’ in ombra nel primo quarto, ma McCray si sveglia appena iniziato il secondo quarto e trova prima un bell’alley oop e poi la tripla del sorpasso ospite (22-24 al 3’). Bianchi chiama time out. La partita viaggia sui binari dell’equilibrio. A 6’ da metà periodo Bianchi getta nella mischia anche Fabi. Il punteggio non si schioda dalla parità (29-29) quando anche Sacco chiama il suo time out al 15’. Gli attacchi ristagnano d Bunn è controllato bene dalla difesa ospite. Rimini allunga con una tripla di Scarone (33-39 al 19’), ma Pugi e un libero di Iversen portano Imola in soglia di galleggiamento (37-39).
Nel secondo tempo è Rimini a partire in quarta. Sotto canestro Rinaldi imita Bunn, poi Goss punisce dalla lunga un’Imola uscita più blanda dagli spogliatoi: 37-46 dopo 2’. Ma è inutile e Bunn continua a essere ingabbiato dalla difesa ospite. Valentini e Ferri provano a dare la scossa, ma è un fuoco di paglia: prima McCray e poi Kesicki riportano il divario in doppia cifra (43-53 al 27’). Imola sembra bloccata, e Pinton e McCray scavano il solco fino al -12.
L’Aget prova la coraggiosa rimonta nell’ultimo quarto e piazza una difesa a zona che però Rimini buca subito con un indiavolato Pinton e il suo siluro allarga il divario (51-64 al 32’). Bianchi tenta l’ultimo time out ma inutilmente. Il derby è di Rimini.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.