Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

«ABBIAMO disputato la miglior partita di quest’anno, meglio anche di quelle contro Venezia o Sassari». è raggiante l’amministratore delegato Gian Piero Domenicali all’indomani dell’affermazione dell’Aget in casa di Pavia, la prima vittoria esterna in campionato. Una conferma per il buon lavoro di Massimo Bianchi e di tutto il team Andrea Costa, capace di crescere attorno al suo totem Joe Bunn, anche domenica decisivo come al solito ma ottimamente supportato dai compagni. La prestazione contro Pavia ha evidenziato anche la capacità dei biancorossi di superare i cronici limiti offensivi, con Imola che per la prima volta ha superato i 90 punti.
«ALCUNI giocatori che erano più indietro sono progrediti — continua nella sua analisi l’amministratore delegato — e così l’intero organico è cresciuto di qualità». Domenicali non si spreca negli elogi verso i singoli giocatori: «Penso a Swann, un giocatore utile anche se non così appariscente, che domenica ha realizzato 18 punti ma anche una serie di assist preziosi. Penso a Canavesi, utile e attento. Penso a Iversen che si è comportato benissimo soprattutto in difesa su Mobley. E poi la conferma di Pugi, che con le sue triple ha spaccato la partita. Il nostro carattere di squadra che non molla e non si tira mai indietro, è stato confermato».
VINCERE in casa di una squadra che lotterà per non retrocedere, può valere doppio: «Pavia aveva tutta la pressione addosso ma è riuscita a partire forte — chiude Domenicali —. Noi siamo stati bravi a stringere le maglie in difesa e li abbiamo messi in difficoltà soprattutto nel terzo quarto».

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.