Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

C’è un giallo nella formazione della nuova Andrea Costa Imola. La società biancorossa sta sondando il mercato alla ricerca di quei giocatori che completeranno il roster, al momento formato da Masoni, Prato, Bruttini e Whiting. Su quest’ultimo, vero capocannoniere della squadra imolese, stanno da qualche giorno girando voci di una possibile offerta di Reggio Emilia: a tale riguardo l’Andrea Costa ha categoricamente smentito qualsiasi cessione del suo punto di riferimento, cosa che del resto venne fatta anche l’anno scorso in febbraio, davanti ad eguale offerta. Del resto, ad avere nel roster giocatori importanti come Whiting, autentico mattatore in Legadue negli ultimi anni, prima a Sassari poi appunto ad Imola, questi sono problemi che devono essere messi in conto. Ma da Reggio Emilia è rimbalzata una voce di tutt’altro tenore: là sostengono che sia stato il giocatore stesso ad offrirsi alla società reggiana per la stagione entrante. Alessandro Frosini, ex giocatore sia sulla sponda Fortitudo che quella Virtus, ora è il general manager di Reggio, ed ha spiegato che “nelle settimane scorse Whiting ci ha fatto sapere che considera Reggio un’ottima destinazione per il proseguio della sua carriera”. Non solo: l’atleta stesso avrebbe anche rivolto alla società reggiana richieste ben precise, che parlerebbero di un accordo biennale con un ingaggio, tra l’altro, ritenuto piuttosto alto per un’atleta che viaggia verso i 35 anni. La situazione, com’è facilmente intuibile, è a questo punto piuttosto intricata: l’Aget ha Whiting sotto contratto, tra l’altro senza neppure un buy-out d’uscita, ma è ugualmente vero che, come insegna la recente vicenda Frates che ha scottato proprio Reggio Emilia, i contratti ora non sono più pagine di vangelo. Entro pochi giorni se ne saprà certamente di più.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.