Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’Aget Imola non resta a guardare, anzi rilancia: dopo il crac di Loren Stokes, che dovrà stare fermo per almeno due mesi e non ha ugualmente la certezza, al termine di questo periodo di stop, di un recupero completo (la via migliore sarebbe l’intervento chirurgico), i biancorossi si sono fatti trovare prontissimi, ingaggiando ufficialmente nell’arco di ventiquattro ore, non solo il sostituto di Stokes, Isaiah Swann, ma anche il playmaker italo-argentino Juan Manuel Fabi. Di Swann avevamo già anticipato ieri: ventiduenne di 1.88, mancino, è un giocatore molto atletico che può giocare da play ma soprattutto da guardia. Uscito quest’anno da Florida State, ha atteso una chiamata Nba che non è arrivata e ha deciso di mettersi in gioco in Europa con una squadra che sicuramente è in grado di dargli spazio illimitato. Nei “Seminoles” ha giocato per quattro stagioni, l’ultima delle quali chiusa a 11.8 punti, 3.1 rimbalzi e 2.9 assist di media a partita: buonissime le percentuali dall’arco, passate dal 33% dei primi due anni di college al 41% del terzo anno e al 39% del quarto, nella scorsa stagione. La novità delle ultime ore è quella di Juan Manuel Fabi, un’aggiunta decisa da staff tecnico e societario per correggere i problemi tecnici emersi nelle prime amichevoli pre-stagione: italo-argentino di 26 anni, nativo di Bahia Blanca (lo stesso paese di Manu Ginobili), ha giocato nelle ultime quattro stagioni a Capo D’Orlando, un anno in LegaDue e tre in A1. Nelle Pierrel dell’ultima stagione ha giocato oltre 16 minuti a partita, con 3.6 punti e 1.2 assist di media, tirando con il 38% da due e il 25% da tre: è un tipico regista d’ordine e sulla carta sarà il numero 1 titolare della squadra, con Swann 2, Pugi 3, Iversen 4 e Bunn numero 5 del quintetto base, mentre Ferri e Sorrentino saranno i ricambi nel ruolo di 1 e 2. Ora l’Aget è al completo, poiché nelle ultime ore si è aggiunto al gruppo anche Nicolai Iversen, rientrato dall’avventura con la nazionale danese: quando arriverà in Italia Swann Bianchi potrà lavorare sul gruppo al completo. Prosegue intanto la campagna abbonamenti dei biancorossi, che sarà aperta fino al 12 ottobre: la società, dopo questo ulteriore sforzo sul mercato, confida in un’impennata delle tessere.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.