Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

A CACCIA di rivincita. Questa sera l’Aget vuole tornare al successo contro la Prima Veroli, davanti al pubblico amico del PalaMokador (palla a due alle 20.30). Le due sconfitte contro Jesi e Varese, le due grandi del campionato, non hanno rovinato quanto di buono finora i biancorossi hano fatto. Vero è però che la classifica si è accorciata pericolosamente, e il ritorno alla vittoria sarebbe fondamentale.
I duelli della partita.
Sorrentino – Allen. Dopo aver saltato l’appuntamento con il ‘professor’ Childress, oggi Sorrentino si troverà di fronte ad un altro grande play americano come l’ex Roma, Udine e Napoli. Allen ha portato a Veroli esperienza e leadership, oltre ad una dote di 14,6 punti e 3,6 assist a gara. Dopo aver passato un turno domenica, Sorrentino torna con la sua carica a guidare i biancorossi.
Swann – Nissim. Più tiratore il biancorosso Swann, più dedito a tenere palla e a improvvisarsi anche play maker il franco-israeliano di Veroli, che finora porta un contributo di 13 punti per gara. Il pubblico imolese si aspetta che Swann possa ripetere le cifre raggranellate a Varese.
Pugi – Mian. Due tiratori a confronto. L’esperienza è senza dubbio tutta dalla parte di Mian, ma l’ala di Reggio Emilia può mettere sul piatto la sua duttilità, e la capacità di destreggiarsi sicuramente meglio nel gioco vicino a canestro rispetto al diretto marcatore.
Canavesi – Hines. Quasi 17 punti a partita per il lungo americano, che non solo è efficace in attacco, ma sa anche come bloccare gli avversari, vista la sua fama di intimidatore d’area (2,4 stoppate di media). Per Canavesi una serata da battaglia, ma che può vincere sfruttando la sua pericolosità da tre punti, dote che Hines proprio non ha.
Bunn – Gatto. Due giocatori agli opposti. Bunn privilegia il gioco dentro l’area, mentre Gatto ha dalla sua un tiro dalla lunga mortifero. Per queste ragioni è probabile che possa essere Canavesi ad occuparsi della diretta marcatura dell’ex Caserta, lasciando a Bunn il compito di prendersi cura di Hines.
Panchine. Ferri, Valentini e Iversen il terzetto a piena disposizione di coach Massimo Bianchi, con Fabi che difficilmente potrà fare di più di quanto è riuscito a fare domenica scorsa a varese, in campo per quattro minuti. Dall’altra parte Andrea Trinchieri si affida principalmente al playmaker Rossi e all’ala di origine argentina Migliori, e qualche minuto anche per il pivot Bianchi, capitano della formazione verolana. Poco spazio sul parquet invece per i due esterni Rezzano e Plumari.
Mercato. Poco prima della chiusura della prima finestra, Venezia ha ingaggiato due giocatori da Serie A: il play Davide Bonora e l’ala Kristaps Janicenoks.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.