Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Anche in Toscana il Rimini si trasforma nel solito rullo compressore da trasferta imponendosi per 3.1. In casa del Grosseto i romagnoli hanno ottenuto la loro terza vittoria consecutiva fuori dal campo amico ed è incredibile la metamorfosi che subisce la squadra appena lascia la Romagna.
I tre punti di Grosseto non risplendono soltanto per la classifica, ma soprattutto perché il Rimini è stata la prima formazione del campionato ad aver espugnato questo campo dove in precedenza in tanti si erano arresi.
Il carattere romagnolo si vede già nel primo tempo quando sotto per 1-0 a causa della rete di Carparelli nessuno si demoralizza, anzi, le occasioni da gol fioccano e a trovare il bottino grosso è Vantaggiato lesto nell’insaccare un cross da calcio d’angolo di RIcchiuti.
La furia romagnola continua anche ad inizio ripresa, quando lo scatenato Docente si inventa un’azione personale incuneandosi tra due difensori avversari e trovando una rasoiata per il vantaggio.
Neanche un giro di orologio ed è Vantaggiato a mettere il sigillo al match sfruttando di piatto destro l’ennesima distrazione difensiva.
Da quel momento il Grosseto non ha più la forza di reagire, mentre il Rimini sfiora il poker in altre occasioni.
Spostandoci in Prima Divisione, il Cesena continua la sua marcia verso la vetta saccheggiando il campo della Cremonese per 2-1. La coppia gol Veronese – Motta incanta i presenti allo stadio anche se il vantaggio è firmato da De Feudis alla mezzora. Nella ripresa arriva il nono gol stagionale di Motta che vanifica l’assalto finale lombardo che porta soltanto alla rete di Temelin. Il Cesena ora è quarto e con alle spalle tre vittorie consecutive.
Rimangono i rimpianti invece per il Ravenna che contro un Venezia fin troppo rinunciatario, non va oltre lo 0-0. Il forcing iniziale con quattro palle gol create in cinque minuti non da frutti e l’occasione d’oro arriva con il rigore di Zizzari, ma l’attaccante spara sul portiere. Alla fine un solo punto e mille rimpianti, ma la buona notizia viene dalla dirigenza che ha deciso di sospendere il ritiro punitivo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.