Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

ALBERTO TOMBA – Il primo sportivo a ricevere il Nettuno d’oro, il 15 giugno del 1996, a 22 anni di distanza dal suo primo conferimento, è stato lo sciatore Alberto Tomba.
Solamente l’anno precedente, Tomba si era portato a casa tre Coppe del Mondo, fra cui quelle nello slalom gigante e nello slalom speciale in Svizzera, e due medaglie d’oro dai Campionati mondiali di sci alpino in Spagna.

PIERLUIGI COLLINA – Sei anni più tardi (il 19 luglio del 2002), il riconoscimento va all’arbitro di calcio Pierluigi Collina, che proprio in quell’anno dirige la finale dei Campionati mondiali in Corea del Sud e Giappone.

GIANLUIGI PORELLI – Seguito, il 29 ottobre, dall’ex Presidente della Virtus, nonché fra i fondatori della Lega Basket, Gianluigi Porelli (29 ottobre), che fra il 1968 e il 1989 porta sotto alle Due Torri 4 scudetti, fra cui quello della stella, e tre Coppe Italia, e che nel 2007 è stato anche inserito nella Italia Basket Hall of Fame.

GIACOMO BULGARELLI – Si arriva poi a completare, il 7 luglio del 2003, un trittico di premi dedicati uno in fila all’altro al mondo dello sport, con il conferimento del Nettuno d’Oro all’ex centrocampista, nonché capitano, del Bologna Giacomo Bulgarelli.

BOLOGNA F.C. 1909 – L’anno successivo, il 7 giugno, è la volta dell’intera squadra rossoblu. Non una “a caso”, però, ma proprio quella che aveva conquistato lo scudetto nel 1964 e di cui Giacomino era stato la guida.

DUCATI MOTOR HOLDING – Passano tre anni (è il 2 dicembre del 2007) e il riconoscimento viene conferito alla Ducati Motor Holding di Borgo Panigale, in quel momento Campione del mondo in carica sia della Superbike grazie a Troy Bayliss che della Moto Gp con la coppia Loris Capirossi e Casey Stoner.

MARCO DI VAIO – Quattro anni dopo, una parentesi poco piacevole, con il capitano del Bologna del momento Marco Di Vaio che restituisce il premio dopo essere rimasto coinvolto nell’inchiesta sull’utilizzo irregolare dei pass disabili per l’accesso al centro storico di Bologna, e prima di partire alla volta del Canada.

ALEX ZANARDI – Infine, il 16 novembre del 2012, Bologna premia il pilota Alex Zanardi, neo vincitore di due medaglie d’oro, a cronometro e su strada, ai Giochi Paralimpici di Londra.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_nettunooro_20130801.mp4
Categoria: Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.