Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Dunque da dopo la partita con la Lazio il Bologna potrà avere due giocatori in più: il primo è il centrocampista esterno uruguaiano Montelongo che gioca a destra e secondo il DS Carmine Longo ha una buona corsa e un buon dribbling, mentre l’altro è un giovane attaccante, Apostolos Vellios, non ancora ventenne dell’Iraklis, nazionale greco under 19 che va ad unirsi al terzo portiere Venturi, a Cruz Armada e Gavilan, come interessanti prospetti da far allenare con la prima squadra e da valutare per la prossima stagione. Sperando, ovviamente, che possa arrivare una punta vera, come potrebbe essere Kozak, che però, domenica giocherà al Dall’Ara titolare proprio contro i rossoblù. La Lazio, infatti, ha diversi problemi in avanti. Rocchi ne avrà per altre due settimane, mentre Sculli ieri si è fermato per un affaticamento muscolare. Zarate, dopo il chiarimento con il tecnico Reja, ha svolto degli accertamenti medici risultati negativi, e dunque cercherà tra oggi e domani di forzare la ripresa per essere in campo. Altrimenti le due uniche punte rimaste a disposizione sarebbero proprio Kozak e Floccari.
In casa Bologna, al contrario, tutto sembra tornare a girare nel migliore dei modi. Tutti a disposizione di Malesani, che sembra comunque, aver puntato sulla formazione che per ora gli sta dando importanti soddisfazioni. Così davanti a Viviano ci sarà Moras, con Portanova e Britos centrali e Rubin più che Morleo a sinistra. A centrocampo Perez e Della Rocca saranno le mezzali con Mudingayi a protezione della difesa, mentre Ekdal agirà dietro Di Vaio Ramirez.
Intanto per quanto riguarda la società si attende l’incontro di lunedì 24 tra i soci di Bologna 2010 per fare chiarezza, dopo che Baraldi, sempre per accattivarsi le simpatie di Bologna e dei bolognesi, ha nei giorni scorsi fatto il nome di Lucchesi come Direttore Generale, quando la soluzione interna dell’attuale segretario Pedrelli in quel ruolo avrebbe messo tutti d’accordo.
Inoltre domenica Consorte, Cevenini e il responsabile marketing rossoblù Montagnani incontreranno i presidenti dei 40 club facenti parte del Centro Bologna Club. Verrà chiesto loro di aderire a Futuro rossoblù con una quota di 100 euro, mentre il Centro potrebbe versare circa 1000 euro, per far arrivare a 5000 euro la somma totale che i club organizzati metteranno nel Bologna. Ovviamente in cambio chiedono di veder ampliate le scontistiche sui prossimi abbonamenti, magari sui biglietti acquistati già in questa stagione e sul merchandising, mentre si sta ancora lavorando con avvocati e tecnici della materia se attraverso l’adesione si potesse superare il discorso legato alla tessera del tifoso.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.