Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il calciomercato è bello perchè ogni giorno porta novità e diversi nomi nelle caselle delle varie squadre. Bologna, poi, che da anni era abituata a vivere estati caldissime per cambi societari, lo sta vivendo come una cosa nuova. E allora: beh, sapere che Bagni ha parlato tutto il pomeriggio con Nani per capire fin dove i rossoblù potevano arrivare per Caracciolo e dove si sarebbe spezzata la corda, è uno di quei motivi che non cambierà la vita ai tifosi, ma fa riempire le pagine di chi è appassionato a forum o visita siti specializzati. Quattro milioni e duecentomila la richiesta del Brescia, con un triennale da un milione l’anno per il giocatore. Il Bologna voleva arrivare a 3,5 milioni per il giocatore e 200.000 euro in meno l’anno. Diciamo un risparmio sensibile, di circa un milione di euro. Se la fumata bianca non dovesse arrivare, è già pronto l’incontro con l’Udinese per Floro Flores. Ai friulani due milioni e la metà di Della Rocca, che però rimarrebbe in rossoblù l’offerta. In serata si dovrebbe conoscere il partner di Di Vaio, mentre per Diamanti, Munari e magari Bradley bisognerà aspettare qualche giorno, diciamo la fine della settimana per i primi e un po’ di più per il secondo e solo nel caso di cessione di Gimenez.
Cosa cambia tra l’attaccante del Brescia e quello dell’Udinese? Sono strutturati diversamente, entrambi hanno fiuto per il gol, entrambi possono giocare da prima o da seconda punta. Caracciolo può far reparto da solo, Floro Flores è più opportunista. Sarebbero entrambi compagni di reparto pesanti per Di Vaio, che preferisce giocare da solo, ma dovrà essere bravo Bisoli a far convivere le esigenze tattiche a quelle caratteriali e personali.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.