Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Oramai sembra che la classe dei giornalisti sia equamente divisa tra i filo societari e i critici a prescindere. Senza tener conto che le notizie vanno date senza commentarle a seconda della propria appartenenza. E allora come commentare le notizie del mercato rossoblù che vedono il Bologna aver acquistato Riverola, riscattato la metà di Taider, la metà di Acquafresca e nonostante il Bologna l’abbia smentito, dicendo che la situazione è esattamente allo stesso livello di ieri, sono circolate voci che danno Diamanti vicino al Bologna se la società deiderà di investire vicino intorno ai 5 milioni. Solo la Juventus sta facendo un mercato superiore, anche perchè nella rosa rimangono ancora sia Ramirez che Mudingayi, giocatori sui quali è probabile che venga costruito il rientro dei soldi spesi fino ad ora che sono circa 10 milioni di euro.
Non è giusto dire che se il mercato è fatto di conferme non è mercato, perchè comunque si è patrimonializzato un valore della società e si dà seguito a chi lo scorso anno è arrivato nono in campionato. Si cominciano a disegnare anche delle gerarchie: se Acquafresca è stato riscattato gli sarà data anche la responsabilità dell’attacco rossoblù, con la speranza che dopo un primo anno di assestamento, possa avvicinare e superare le dieci reti in campionato. Se verranno confermate le voci che riguardano i giovani difensori dell’Inter ma soprattutto la corsa a Canini del Cagliari, anche la falla aperta con la partenza di Raggi sarà coperta, anche se tra Sorensen e Cherubin cercano entrambi un posto da titolare e viste le prestazioni dello scorso anno potrebbero trovarlo, anche considerando che si sta ancora aspettando la richiesta del procuratore federale Palazzi in merito a Bologna-Bari. Intanto anche per l’uruguaiano Federico Rodriguez il Bologna ha mantenuto la comproprietà, giocatore che verrà comunque mandato a giocare, mentre sembra sgonfiarsi il caso Gillet, che Guaraldi vorrebbe addirttura fare capitano.
Le due trattative che possono cambiare il mercato sono ovviamente quelle legate a Mudingayi e Ramirez. Finora tanto fumo ma poco arrosto e dunque rimangono vigili le piste che potrebbero essere intrapresa in caso di partenza: c’è sempre Fernandez per Mudingayi, mentre si spendono i nomi di Ekeson e del paraguaiano Zeballos per Ramirez. Il primo costa circa 5 milioni, mentre per il secondo si potrebbe chiudere a poco più di tre. Infine la punta di rincalzo se pure Gimenez dovesse essere ceduto. Anche oggi Zanzi ha avuto contatti con Betancur per Piriz e Bueno, centrocampista e attaccante che da mesi sono in orbita rossoblù, mentre non è ancora sfiorita la pista che vede il Bologna sull’argentino Straqualursi. Sarebbe importante, infine rafforzare il pacchetto degli esterni, uno dei punti più delicati da alcune stagioni: se difficlmente verrà riscattato Rubin, il solo Morleo a sinistra non basta, mentre anche a destra si potrebbe trovare un’alternativa a Garics, ma ancora si tratta solo di parole.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.