Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Doppio turno oggi per i rossoblu che da ieri sono tornati ad allenarsi in vista della difficile gara di domenica contro la Juventus. Ieri in conferenza stampa Guaraldi ha confermato che la società ha inoltrato la richiesta alla Lega di anticipare la partita alle 15:00, ma che prima di giovedì o venerdì la Lega non darà risposta. La Juventus questa sera però giocherà sicuramente contro il Milan in quel di San Siro. Lo stadio Renato dall’Ara però al momento non è ancora perfettamente agibile, nonostante, come si vede dalle immagini, si sta facendo di tutto allo stadio per far si che la gara possa svolgersi, senza problemi soprattutto per quanto riguarda gli spalti. Sono stati infatti messi dei teloni a protezione delle due curve e della tribuna. Così se il problema dovesse essere solo la neve che scenderà tra venerdì e sabato sarà sufficiente, forse, sollevare i teloni. Lo stesso vale anche per il campo, che resterà coperto fino a domenica. Ma se da una parte la volontà degli uomini al lavoro può essere sufficiente, dall’altra le previsioni meteo per il fine settimana preoccupano e non poco. C’è un’altra cosa però che inizia, o che potrebbe iniziare a preoccupare il Bologna e tutto l’entourage. Tutto è legato a quello che l’ex infermiere del Bari, Iacovelli ha raccontato ai giudici ieri in un lungo interrogatorio. Le sue parole sembrerebbero inchiodare gli ex calciatori del Bari, come Masiello Bentivoglio, Parisi e Marco Rossi, e metterebbe sotto ulteriore luce negativa la figura di Bellavista, che viene considerato il personaggio che mette in contatto gli zingari con i giocatori. Ma fa di più, non si è fermato a fare tutto ciò. A quanto riporta il corriere dello Sport Stadio, Iacovelli ha inserito nei suoi racconti altre due partite : Bari- Chievo nota però nell’indagine che fa capo a Cremona, e Bologna Bari. Ecco, quello che si temeva da quando l’inchiesta è partita, forse ed è giusto sottolineare il forse, sta succedendo. Il Corriere dello Sport Stadio però, non si ferma a questo e afferma che “ non è da escludere una sponda da parte di qualche tesserato rossoblu visto il largo successo dei pugliesi.” Ora è presto, e il nostro ruolo non lo prevedere, per iniziare ad accusare qualcuno senza avere le prove. A parole si è tutti bravi, bisogna ricordarlo, in più l’indagine non è certamente arrivata ad una svolta ne a una verità sulla partita che interessa di più i bolognesi. Tornando al calcio giocato, il Bologna oggi pomeriggio ha sostenuto un allenamento allo Stadio, evidentemente la prova ieri sul sintetico non ha convinto Pioli, che vuole preparare al meglio la gara con la Juventus, nella speranza che la neve che è attesa in città non fermi l’entusiasmo dei rossoblu.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.