Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

CALCIO: Coppa italia terzo turno eliminatorio
Bologna-Padova 2-1
Che per il Bologna non dovesse essere una passeggiata il terzo turno di coppa Italia con il Padova lo si sapeva fin dal principio, ma il 2-1 finale con gol di Della Rocca al 93’ va al di là delle aspettative anche per merito di un Padova pimpante, specie nel primo tempo. Tante le belle parole con le quali era stata presentata alla vigilia la squadra dell’ex Dal Canto. In casa rossoblù in mattinata si acuisce il caso Ramirez che presenta un certificato medico che lo indica indisponibile per la partita della sera, mentre Dal Canto pensa anche alla prima di campionato con la Sampdoria. Davanti a circa 8000 spettatori accaldati dai 30° nonostante si giochi la sera, Bisoli non avrebbe mai creduto dopo soli 2 minuti di dover cominciare la rincorsa sullo 0-1. L’orologio ha appena segnato un minuto quando Portanova stende Drame che stava puntando a rete. Intervento deciso e ruvido che Rocchi punisce con il rigore. L’esperienza di Italiano non tradisce e mette il pallone centrale con Gillet a destra. Il Bologna subisce il colpo e non reagisce. Anzi è il Padova ad andare vicino al raddoppio: minuto 6’ Cutolo sfrutta un ottimo lancio e dopo 40 metri di corsa supera anche Morleo ma non riesce ad evitare l’uscita di Gillet. Primo tentativo dei padroni di casa all’11’ con Di Vaio che scarica il destro ed è bravo Pelizzoli a smanacciare in angolo. Al 15’ dai 30 metri ci prova Cuffa. Il suo tiro è preciso ma la traversa evita al Bologna di capitolare definitivamente. I padroni di casa vanno soprattutto di orgoglio perché le idee sono annebbiate: così ottengono solo quattro angoli consecutivi, mentre dall’altra parte i contropiedi sono sempre pericolosi. Prima Cutolo e poi Ruopolo fanno capire a Gillet che non sarà una serata facile.
Al 20’ si vede Di Vaio: Diamanti da destra pennella per il capitano del Bologna che in spaccata mette fuori. Al 28’ si potrebbe equilibrare il risultato: cross di Diamanti, Portin spinge Di Vaio che aveva gli aveva preso il tempo e Rocchi indica il dischetto. Di Vaio non imita Italiano e si fa ipnotizzare da Pelizzoli che vola alla sua destra e neutralizza la conclusione.
Il Bologna patisce l’errore e non riesce più a costruire. Il Padova sembra meglio organizzato e più veloce negli scambi non facendo patendo affatto la differenza di categoria.
In apertura di ripresa Dal Canto manda in campo Lazarevic per un ottimo Ruopolo non cambiando sostanzialmente il 4-3-3 di partenza. Passano 3 minuti e finisce la partita di Italiano: Mudingayi dal limite prova la conclusione potentissima che colpisce al volto il capitano patavino che esce in barella. Al suo posto entra Milanetto e contemporaneamente Bisoli fa entrare Della Rocca per Perez, ancora a corto di condizione.
Al 12’ il Bologna trova il primo tiro della ripresa verso la porta con Diamanti che calibra il sinistro ma ottiene solo una deviazione per il quinto angolo rossoblù che non sorta pericoli. Molto più ficcante il contropiede di Lazarevic al 14’ che lascia Portanova sul posto e porta scompiglio a tutta la difesa fino a quando Morleo non sbroglia la situazione. Al 15’ Bisoli toglie un evanescente Acquafresca e prova la carta Paponi per dare vitalità ad un attacco davvero deficitario.
Al 21’ i rossoblù trovano il pareggio: ancora una volta il migliore dei suoi, Diamanti, riesce a superare Franco sulla linea di fondo, alza la testa, vede Portanova sul dischetto che di precisione mette nell’angolo più lontano dove Pelizzoli non può arrivare.
Il Bologna sente che l’inerzia dell’incontro è cambiata ma non riesce a sferrare il colpo decisivo. Al 31’ ci prova Pulzetti con un tiro a girare la mira lascia a desiderare. Al 36’ contropiede rossoblù con tiro finale di Di Vaio parato di piede da Pelizzoli. Al 90’ il Padova rimane in dieci. Fallo su Diamanti al limite dell’area e doppia ammonizione per Donati. Passano almeno tre minuti e sulla successiva punizione confusione in area e Della Rocca è l’ultimo a scaraventare la palla in fondo al sacco, scongiurando i supplementari oramai certi.

BOLOGNA-PADOVA 2-1 (TABELLINO)
BOLOGNA (4-3-1-2): Gillet 6,5, Casarini 6, Portanova 6, Cherubin 6, Morleo 6, Perez 5,5 (8’ s.t. Della Rocca 6,5), Mudingayi 6,5, Pulzetti 6, Diamanti 7 (50 s.t. Gimenez), Acquafresca 5 (15 s.t. Paponi 5,5), Di Vaio 6.
In panchina: Agliardi, Antonsson, Della Rocca, Krhin,Taider, Gimenez,
Allenatore: Bisoli 6
PADOVA (4-3-3): Pelizzoli 6, Donati 6, Trevisan 6,5, Portin 5,5, Franco 6,5, Osuji 6,5, Italiano 6,5 (8’ s.t. Milanetto 6), Cuffa 6,5, Drame 6 (35’ s.t.Hallenius n.g.), Ruopolo 6, Cutolo 6,5 (1’ s.t. Lazarevic 6)
In panchina: Perin, Bovo, Legati, Schiavi,
Allenatore: Dal Canto 6
ARBITRO: Rocchi di Firenze 6,5
RETI: 2’ Italiano su rigore, 21’ s.t. Portanova, 47’ Della Rocca
NOTE: Serata afosa, terreno in perfette condizioni. Spettatori 7308 per 7.6442 euro di incasso circa Angoli:8-1. Ammoniti: Trevisan, Donati , Osuji. Espulso Donati al 90’ per doppia ammonizione Recupero: 1-4

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.