Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display


Quasi 400 tifosi, un“organizzazione impeccabile, una presentazione da star americane dei rossoblù intervenuti,l‘entusiasmo di tre vittorie consecutive e la Jve alle porte. Prendere tutto, mettere nel frullatore e non è difficile immagine il clima vissuto ieri sera per la festa The Good 40016 a San Giorgio di Piano. l‘ingresso con lo speaker a ricordare il curriculum di Naldo, Morleo, Christodoloulopoulos, Radakovic e Agliardi è sembrato quello di una grande convention americana, con cori e inni per tutti, anche se il più esaltato, diventato oramai beniamino dei tifosi è Lazaros, che in poco più di un mese capisce oramai bene l‘italiano e riesce pure a scambiare con i tifosi qualche breve parola. Inoltre a San Giorgio, insieme a Marcello Castellini e Michele Paramatti si è rivissuto e parlato del grande Bologna, quello della semifinale di Coppa Uefa e di quella di Coppa Italia, ma soprattutto dello spettacolare Bologna-Juventus del 98-99, un 3-0 dopo mezz“ora di gioco che ha visto protagonista Paramatti, con il gol di apertura dopo soli tre minuti.

I cori contro la Juventus hanno caratterizzato la serata, così come l‘assalto ai protagonisti che non hanno potuto godere dell‘ottima e abbondante cucina in quanto sempre alle prese con l‘entusiasmo di ragazzi ma non solo, per foto, autografi e i rituali scambi di battute. Alla fine l‘immancabile lotteria che ha avuto uno scopo benefico come ci ha illustrato il presidente del club Fabrizio Falchieri: “Speriamo di raccogliere la quota necessaria per aiutare i giochi per i bambini della scuola del paese e della parrocchia. Per il resto il clima così acceso è solo merito della squadra, che con queste vittorie ci ha caricato e ci fa pensare alla partita di sabato sera non come vittima sacrificale“?.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.