Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Domenica 31 agosto, alle 15.00, scatta l’appuntamento atteso da tre anni: il ritorno in Serie A. Alla prima di campionato, subito un impegno di cartello per la squadra di Arrigoni, opposta al Milan di Carlo Ancelotti a “San Siro”. Ecco dieci numeri che presentano l’avversario e raccontano questa avvincente sfida.

1. Una sola volta nella storia Bologna e Milan si sono affrontate alla prima di campionato. Successe nel 1998-99, anche allora a “San Siro”, e i rossoneri si imposero col risultato di 3-0: doppietta di Bierhoff e gol di Leonardo. Il Bologna di Mazzone, fresco della conquista della Coppa Intertoto, vivrà una stagione esaltante, culminata nella doppia semifinale di Coppa Uefa e Coppa Italia. Il Milan guidato da Zaccheroni quell’anno vincerà lo scudetto.

2. Le vittorie ottenute dal Milan nelle dieci amichevoli estive disputate. I rossoneri hanno battuto sonoramente la Juventus nel Trofeo “Luigi Berlusconi” (4-1) e vinto di misura sul Napoli nella sfida da 45’ del Trofeo “Birra Moretti”. Cocente la sconfitta rimediata a Mosca contro il Chelsea (0-5), steccata anche l’ultima amichevole, in Spagna contro lo Sporting Gijon (0-2).

3. L’unico vero ex di turno è Francesco Antonioli: il numero uno rossoblù ha vestito la maglia del Milan dal 1991 al 1993. Curiosamente, però, hanno militato nelle giovanili rossonere entrambi gli altri portieri a disposizione di Arrigoni, Roberto Colombo e Gianmarco Campironi, che però non sono mai scesi in campo col Milan in gare ufficiali.

4. Le Coppe Intercontinentali (o Mondiali per Club) vinte dai rossoneri. È questo l’unico, ma prestigioso, trofeo conquistato dal Milan nella scorsa stagione: la vittoriosa finale (4-2 sul Boca Juniors) ha portato il Milan ad essere il club più titolato del mondo.

6. Dopo sei partecipazioni consecutive, il Milan quest’anno non disputerà la Champions League. Il quinto posto con cui la squadra di Ancelotti ha chiuso lo scorso campionato la riporta in Coppa Uefa sette anni dopo l’ultima edizione cui ha preso parte: nel 2001-02 la corsa rossonera si fermò in semifinale, fatale lo 0-4 subito a Dortmund contro il Borussia (tripletta di Marcio Amoroso). Anche allora in porta c’era Abbiati, tornato quest’estate al Milan. La Coppa Uefa è l’unico trofeo a non figurare nella ricca bacheca rossonera.

8. Nella prima parte della scorsa stagione, il Milan fu vittima di un’inconsueta sindrome da “San Siro”: nessuna vittoria nelle prime otto gare disputate tra le mura amiche, ma solo sei pareggi (alcuni contro squadre destinate ad un campionato mediocre, come Parma, Catania, Livorno e Torino) e due sconfitte (contro Empoli e Roma). Solo alla diciottesima giornata il tabù verrà infranto, con un rotondo 5-2 rifilato al Napoli nell’ultima uscita casalinga del girone d’andata.

17. Gli scudetti vinti dal Milan. Negli ultimi dieci anni, sono due i titoli nazionali conquistati: nel 1998-99 e 2003-04.

66. Le reti segnate dal Milan nelo scorso campionato, chiuso con il quarto attacco della Serie A, alle spalle di Roma, Juventus ed Inter, le stesse tre squadre ad aver subito meno gol dei rossoneri (39).

80. Il numero di maglia di Ronaldinho. Il debutto del fuoriclasse brasiliano è uno degli eventi più attesi della prima giornata di Serie A.

38.000. Gli abbonati del Milan: ad oggi è stata superata la quota di trentottomila tessere. Cifra considerevole, che premia una campagna acquisti ricca di grandi colpi: Ronaldinho su tutti, ma anche il ritorno di Shevchenko e gli innesti di Flamini a centrocampo e Senderos in difesa.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.