Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

NELLA GIORNATA in cui la Fortitudo apre le porte del suo ritiro ai media, vengono ufficialmente presentati Jamont Gordon e Earl Barron. Il primo a parlare è Gordon che a Folgaria sta sorprendendo tutti per la sua energia.«Sono un playmaker molto fisico e in attacco mi piace penetrare per poi passare la palla se le condizioni del gioco lo richiedono. So anche difendere duro e non ho paura di andare a rimbalzo ».
Prima di scegliere la Fortitudo l’esterno statunitense aveva tentato la carta della Nba attraverso il draft, senza ottenere i risultati sperati. «Non sono contrariato né amareggiato. Ora voglio concentrarmi solo sulla Fortitudo».
Earl Barron, invece, in Nba c’è stato 3 anni, poi quando sembravano ci fossero le condizioni per rimanere nei professionisti ha scelto, un po’ a sorpresa, la Fortitudo.
«Quella per me è stata una esperienza molto difficile. Tre anni fa da rookie sono arrivato a Miami, una squadra molto profonda e non era facile trovare spazio. Nella seconda metà dell’anno scorso avevo trovato spazio ma non lo sentivo garantito per il futuro, e a me interessava poter giocare. Ho, quindi, preferito venire qui ». Oggi pomeriggio, intanto, la Fortitudo, in uno scrimmage a porte chiuse e senza punteggio, affronterà la Virtus Roma di Repesa.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.