Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Di scarse parole il coach trevigiano Oktay Mahmuti nel dopo-gara: “Abbiamo difeso bene nel primo tempo trovando buona confidenza offensiva, ma nell’ultimo quarto abbiamo perso il ritmo e l’inerzia della partita ci è sfuggita, facendo brutte scelte in attacco e concedendo agli avversari soluzioni facili in difesa”. Il coach biancoblù Dragan Sakota ha invece maggiore voglia di spiegare e la soddisfazione di poter dire grazie: “Ringrazio la mia squadra e tutti i nostri tifosi, che ci hanno dato una grande mano. Solo noi sapevamo quanto fosse difficile vincere questa sera, dopo Biella e con gli infortuni l’unica carta a nostra disposizione era la difesa. Non abbiamo dato peso al punteggio basso nel primo tempo, mantenendo la nostra identità difensiva e confidando in uno sblocco offensivo. Questa vittoria rappresenta una grande iniezione di fiducia, anche in vista del doppio impegno che ci attende in Eurocup dalla prossima settimana. La scelta dei tre piccoli? Una tattica per attaccare meglio il canestro e caricare gli avversari di falli. Il problema di Woods? Un infortunio alla schiena, non sappiamo davvero se potremo averlo con noi martedì sera. Achara? Non era in programma che giocasse tanto, ma sta prendendo fiducia, specie in difesa. Ci aspettavamo di fare meglio anche se quando si cambia assetto, alcuni giocatori devono inventarsi un nuovo ruolo magari da protagonista, andando incontro ad alti e bassi. Ma dopo Biella tutti dovevano caricarsi di responsabilità, a cominciare dai lunghi. Ora inseriremo altri giocatori nel roster, perchè con 8 effettivi non possiamo fare miracoli. Mi auguro che quello visto stasera sia lo stile difensivo che adotteremo in futuro”.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.