Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’Under 21 elite della Fortitudo rende onore ai neo Campioni d’Italia del Nettuno, che presentavano cinque nazionali in campo. Nonostante le due sconfitte pesanti, guardando il punteggio (15 a 2 in gara1, 13 a 1 in gara2) i ragazzi di Bologna, a Nettuno privi di 4 titolari, escono comunque a testa alta dallo Steno Borghese.
Speriamo presto di giocarcela ad armi pari e formazioni al completo.
Ottimo il contributo sul monte di lancio fornito da Riccardo Paoletti, anche se vanificato da alcune incomprensibili decisioni arbitrali, poi rilevato da Cancellieri.
In gara2 Riccardo Bassi, che veniva da due splendide vittorie, ha trovato le migliori mazze del campionato a ridimensionarlo un attimo. Buono il rilievo di Francesco Grana.
Tutta la squadra comunque si è ben comportata e tutto deve servirci per guardare avanti con l’obiettivo di migliorarci sempre di più.
Quella che si è giocata nello scorso weekend era la penultima giornata del primo Campionato nazionale Under 21 Elite, al quale hanno preso parte tutte le otto rappresentative delle squadre che militano nel massimo campionato. La squadra campione d’Italia è quella che vince la regular season, ed il Nettuno, con una inarrestabile corsa (finora una sola sconfitta in 25 incontri), aveva già raggiunto l’obiettivo a due giornate dal termine. Complimenti dunque ai giovani tirrenici. Lotta ancora aperta per la piazza d’onore, con il sorpasso del Rimini (prossimo avversario della Fortitudo) sul Grosseto, battuto due volte allo stadio dei Pirati. Per i giovani bolognesi si prospetta un onorevole quinto posto, ma soprattutto tanta e tanta esperienza maturata sul campo.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.