Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Mentre oggi l’Aia centrale ha scoperto le carte per quanto riguarda i ruoli dei Responsabili e ha comunicato la composizioni degli Organi Tecnici Nazionali, Bologna continua a festeggiare l’en plein per quanto riguarda i suoi arbitri e i suoi assistenti effettivi. Un anno duro di lavoro per tutti quei ragazzi che fin da piccoli con il proprio borsone intraprendevano una strada dura e difficile ma piena di soddisfazione. Si parte tutti dai campi della periferia e si sogna di arrivare la dove solo poche settimane fa il bolognese Nicola Rizzoli è arrivato: il campo della finale di Champions League. Dicevamo Bologna e il suo presidente Antonio Aureliano festeggiano perchè sono riusciti ad ottenere grossi risulati, molti i passaggi nelle categorie superiori. Partiamo da quei ragazzi che andranno da settembre ad imbattersi nei campi di tutta Italia in gare di Eccellenza e Promozione, la chiamano Cai, in poche parole la vecchia interregionale,in quei campi dove si inizia a respirare così un po’ d’aria di campionato nazionale. Sono Paolo Bitonti, Raffaele Covili e Roberto Zucchini, dopo anni passati chi più chi meno tra i campi dell’Emilia Romagna ora è arrivato il momento di mangiare l’erba di altre regioni.
Chi inizierà ancora di più a sentire odore di aria nazionale è Simone degli Esposti che dopo due anni in Cai è riuscito nell’impresa di accedere in can D, con lui un giovane assistente Andrea Copparoni.
Quando si inizia ad arrivare in alto la sfida si fa più dura e solo in pochi, con tanta determinazione bravura ed un pizzico di fortuna riescono ad approdarvi. E’ il caso di Alessandro Prontera e Gianluca Evoli. Anni di sudore, week end dedicati solo all’arbitraggio sacrificando talvolta amicizie e famiglia. Ma finalmente a questi ragazzi è stato riconosciuto tutto quanto e potranno godersi l’avventura in lega Pro, chi da arbitro come Alessandro e chi da assistente come Gianluca.
Anche il Calcio a 5, che da anni sta riscuotendo un grande successo, ha tra i suoi migliori arbitri un ragazzo della sezione di Bologna, ai 6 già presenti nella massima serie si aggiunge Alessandro Ghetti.
Dulcis in fundo il passaggio che ha la maggiore risonanza mediatica; il passaggio dalla lega Pro alla Serie B: Gianluca Aureliano, dopo 5 anni della buon vecchia serie C ottiene questo bellissimo risultato. Arbitro dal 2000, classe ’80, dopo 13 anni dedicati all’aia ottiene un riconoscimento che a pochi è consentito.
Spesso si parla solo di calcio, di calciatori tralasciando una parte importante, gli arbitri appunto. Ecco per una volta sono stati loro, non per errori sui falli o suoi fuorigioco stessi a far parlare di loro con queste promozioni, e allora complimenti.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_aia_bologna_20130704.mp4

Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.