Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’impresa della Virtus Bologna a Milano ha una firma, quella di Guilherme Giovannoni. Il brasiliano ha chiuso la partita con 22 punti (6/8 da 2, 3/5 da 3, 6 rimbalzi), ma ha dato soprattutto il via alla rimonta con 9 punti consecutivi, quando nessuno sembrava piu` crederci in casa bianconera. L’ala ha raccontato a Datasport cosa e` cambiato da quel 24-46 di inizio ripresa, all’incredibile successo finale.

Sul -22 nessuno pensava ad una rimonta della Virtus, invece i due punti sono andati a Bologna. Cosa e` successo in quel momento?
“Il nostro grande merito e` stato quello di non pensare di aver perso la partita. Siamo stati li` con la testa e poi, quando e` girata l’inerzia, siamo stati bravi a cogliere l’occasione”.

Giovannoni e` stato fondamentale e decisivo in questa incredibile impresa. Dopo un primo tempo assolutamente incolore (0 punti e 0/2 dal campo), il brasiliano ha dato il via al rientro bianconero ed ha ridato fiducia a tutta la squadra. Cosa e` cambiato?
“Nel secondo tempo ho avuto piu` palloni. Poi prendi un tiro che va dentro, ne segni un altro e prendi fiducia. Se sei in giornata, continui a cercare sempre il pallone, perche` e` giusto cosi`. E` stata una delle mie migliori partite”.

Un’altra chiave del successo e` stata la zona, che ha messo in crisi Milano e dato il via ad alcuni contropiedi della squadra di Pasquali. L’avevate prevista o e` stata una soluzione del momento?
“Non c’era nel nostro piano partita. Le cose sono andate in un modo che non ci aspettavamo, allora abbiamo provato a cambiare e ci e` andata bene”.

A livello morale questa vittoria, arrivata dal -22, quanto puo` dare alla Virtus?
“Penso che sia molto importante, perche` penso che poche squadre vinceranno qua a Milano. Loro sono una formazione molto forte, tutti si aspettano molto da loro. Vincere in rimonta non era facilissimo e ci da` molta fiducia”.

La Virtus ha iniziato il campionato con due vittorie. Dove puo` arrivare?
“Bisogna fare un passo alla volta, oggi ne abbiamo fatto uno importante. Dobbiamo confermarci settimana prossima in casa contro Udine, altrimenti buttiamo via questa vittoria. Quando arriveremo a marzo/aprile, quando la classifica sara` definita, vedremo dove possiamo arrivare”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.