Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Albano Guaraldi dopo due anni di trincea ha imparato a conoscere i suoi colleghi. E dopo l’incontro con Preziosi non si sbilancia, non fa dichiarazioni ufficiali, ma fa capire che il presidente del Genoa va lavorato ai fianchi con pazienza e fiducia. La cena di ieri sera è stato solo la prima di una serie che finirà, probabilmente, il giorno prima delle buste, quando bisognerà prendere una decisione senza andare alle calende greche. Così, probabilmente bisognerà fare con Corioni. Anche con il presidente del Brescia è inutile andare a parlare. L’operazione Diamanti ha insegnato: il fatto che pure Kone sia arrivato all’ultima giornata di mercato fa capire che anche se il Brescia è fuori dai play off, non sarà una passeggiata strappare un buon prezzo per il centrocampista greco, che qui a Bologna sta trovando la sua consacrazione.
Intanto Bologna saluta il giovane francese Yessen. Trequartista poco più di diciottenne che si è svincolato dal Paris S. Germain per giocare in Italia. Finora non tutte le scommesse sono state vinte: i due giovani spagnoli non hanno risposto alle attese, mentre Taider è stato il più positivo dell’anno, Stojanovic è in rampa di lancio e Radakovic si spera possa essere la novità della prossima stagione.
Intanto continuano anche le tante altre voci: dagli sloveni Cesar e Jokic che si sono svincolati dal Chievo, quindi Barreto del Palermo, Longo e Seferovic in attacco, mentre Cristoforo del Penarol e Duncan dell’Inter sempre per il centrocampo.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_bologna_20130528.mp4
Categoria: Calcio, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.